Napoli, la crisi continua: Gattuso perde a Genova e ora rischia

Il Napoli di Gattuso è caduto contro il Genoa per 2-1. Una sconfitta assolutamente inaspettata, che mette a rischio la panchina di Ringhio 

Gattuso Napoli esonero
Genoa-Napoli (©Getty Images)

Una partita che sicuramente nessuno si aspettava. A Genova, il Napoli ha perso contro la formazione di Ballardini per 2-1. L’andazzo del match si era già delineato nel primo tempo, quando nel giro di 10 minuti o poco più, il Genoa ha trovato il doppio vantaggio grazie alle due reti di Pandev.

Dal 30’ in poi è stato solo Napoli, con i ragazzi di Gattuso che hanno attaccato imperterriti la porta avversaria. Il gol è arrivato soltanto al 79’, con Matteo Politano ad esserne l’artefice. La squadra partenopea avrebbe quantomeno meritato il pareggio, dati i 24 tiri in porta e una percentuale di possesso palla strabiliante. Ma si sa, nel calcio vince chi la butta in porta.

E stasera a Gattuso non è andata bene. Gli azzurri occupano adesso la quinta posizione, quota 37 punti; a -3 dalla Roma quarta. Ma questa sconfitta potrebbe avere forti ripercussioni su un clima già abbastanza precario.


Leggi anche:


Esonero Gattuso, ore di riflessione

Dopo la dichiarazione di Gattuso di scorsa settimana, qualcosa sembra essersi rotto: De Laurentiis non ha esitato a mettere in dubbio le capacità da tecnico di Ringhio e ha di fatto sondato il terreno per altri allenatori.

Una mossa sleale che ha assolutamente deluso l’allenatore calabrese, che a sua volta non si è fatto scrupoli ad affermare le sue sensazioni ai microfoni delle diverse tv sportive nazionali. La sconfitta di oggi contro il Genoa complica sicuramente la posizione di Gattuso e il suo rapporto con la società.

L’esonero è alle porte? Presto per dirlo, ma la settimana che verrà potrà essere decisiva.