Milan-Crotone 4-0, pagelle e tabellino: Ibra è magico, Theo Hernandez ara la fascia

Le pagelle di Milan-Crotone, il match di oggi pomerigggio valido per la 21^ giornata di Serie A. I rossoneri vincono e tornano in testa

Milan Crotone
Milan-Crotone (©Getty Images)

Un primo tempo molto equilibrato a San Siro. Il Crotone infatti, con un Ounas particolarmente ispirato, crea diverse insidie alla difesa rossonera. Samuel Di Carmine, di testa, ha l’occasione più importante, ma è l’ex Napoli e Cagliari a trascinare la squadra. Il Milan fatica a colpire in ripartenza e quindi si affida alla qualità dei singoli: proprio da una splendida giocata sull’asse Leao-Ibra nasce la rete numero 500 coi club dello svedese che vale l’1-0. Il primo tempo si chiude con il Crotone che non molla e continua a farsi vedere dalle parti di Donnarumma.

Nel secondo tempo la prestazione del Crotone cala e il Milan può sfondare. Theo Hernandez è super a sinistra e mette al centro un pallone facile facile per Ibrahimovic che fa anche 501. Da lì in poi la squadra di Pioli dilaga: in due minuti Rebic segna una doppietta che chiude defintiivamente la partita. I rossoneri tornano in testa alla classifica con una vittoria netta e meritata.


Leggi anche:


Milan-Crotone, le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 6 – Praticamente mai chiamato in causa.

Calabria 6,5 – Un’altra ottima prova di Davide che nel primo tempo trova anche la rete, po annullata per fuorigioco di Ibrahimovic. Difende bene e spinge sempre con puntualità e ordine. Nel finale con lucidità si fa ammonire: salterà lo Spezia, ma nessun problema per il derby.

Tomori 6 – Nel primo tempo lascia troppo spazio al pericoloso colpo di testa di Di Carmine. L’ex Chelsea prende poi le misure e migliora il livello della sua prestazione.

Romagnoli 6,5 – Nessuna sbavatura per il capitano rossonero: elemento fondamentale per la squadra. Speriamo che prima o poi lo capiscano tutti.

Theo Hernandez 7 – Dopo un po’ di appannamento, torna ad arare la fascia. E fa anche un assist a Ibrahimovic. Se gioca bene lui, il Milan vince.

Kessie 6,5 – Nel primo tempo Benali e Ounas sullo stesso lato gli creano qualche difficoltà. Nella ripresa la prestazione del Crotone cala e l’ivoriano può giocare con più tranquillità.

Meite 6 – Buona la terza. Dopo l’inizio difficile, l’ex Torino finalmente fa vedere qualcosa di positivo. Stavolta sbaglia poco tecnicamente e, anzi, fa anche qualche buona giocata in fase offensiva.

Saelemaekers 5 – Un po’ sottotono rispetto al resto della squadra. Diversi errori tecnici e di concetto. E infatti Pioli lo sostituisce subito (dal 45′ Castillejo 6 – Un ingresso positivo quello dello spagnolo che dà qualcosina in più rispetto a Saelemaekers).

Leao 6,5 – Occupa prevalentemente la posizione centrale. Prezioso l’assist per Ibrahimovic, oltre che bellissimo. Poco prima di uscire si vede respingere miracolosamente da Cordaz un piazzato (dal 62′ Calhanoglu 6,5 – Entra ed è subito in partita. Fa due assist, entrambi per Rebic: prima su angolo, poi su un contropiede. Un ritorno fondamentale per Pioli).

Rebic 7 – La doppietta – che chiude definitivamente la partita – è un importante valore aggiunto, anche se fino al primo gol non aveva convinto per scelte e atteggiamento. Una bella risposta, tanto attesa (dal 77′ Hauge sv).

Ibrahimovic 8 – Prima il 500, poi il 501. What else? (dal 78′ Mandzukic sv).

Il tabellino di Milan-Crotone

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Tomori, Romagnoli, Hernández; Meïte, Kessie; Saelemaekers, Leão, Rebić; Ibrahimović. A disp.: A. Donnarumma, Tătărușanu; Dalot, Gabbia, Kalulu; Çalhanoğlu, Castillejo, Hauge, Krunić; Maldini, Mandžukić. All.: Pioli.

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Djidji, Golemić, Luperto; Rispoli, Zanellato, Benali, Vulić, Reca; Ounas, Di Carmine. A disp.: Crespi, Festa; D’Aprile, Magallán, Marrone; Eduardo, Pereira, Petriccione, Rojas; Rivière, Simy. All.: Stroppa.

Arbitro: Pairetto

Marcatori: 30′ e 64′ Ibrahimovic, 69′ e 70′ Rebic