Milan, dallo Scudetto al rinnovo: gli obiettivi di Ibrahimovic

Ibrahimovic con il Milan sta facendo grandi cose e non intende fermarsi. Ha messo nel mirino alcuni obiettivi che vuole raggiungere.

Ibrahimovic Milan
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Ha 39 anni, ma Zlatan Ibrahimovic si sta confermando un campione. I numeri e le prestazioni parlano per lui.

Il Milan ha saputo vincere anche in sua assenza, però il centravanti svedese è un elemento importante per la squadra. In campo e fuori è un indiscusso leader, sa motivare i compagni e spingerli a dare il massimo. Non è un caso che il suo ritorno in rossonero sia coinciso con il miglioramento di diversi giocatori che prima faticavano maggiormente a esprimersi.

Ibrahimovic, gli obiettivi di questi mesi

Oggi il quotidiano Tuttosport mette in evidenza quelli che sono i quattro principali obiettivi di Ibrahimovic.

  • Scudetto: già il ritorno in Champions League sarebbe un grande successo, però il Milan è primo in Serie A e cercherà di rimanerci. Zlatan ha sempre detto di credere allo Scudetto e metterà tutto sé stesso per coronare il sogno di tutti i tifosi rossoneri, oltre che della squadra.
  • Capocannoniere: a quasi 40 anni vorrebbe vincere la classifica marcatori della Serie A, sarebbe la terza volta. Punta a battere colleghi come Cristiano Ronaldo, Romelu Lukaku e Ciro Immobile. Ha segnato 14 gol in 11 partite, media realizzativa pazzesca. Senza Covid-19 e infortuni muscolari avrebbe un bottino migliore.
  • Rinnovo: il suo contratto scade a giugno 2021 e Stefano Pioli si è già esposto auspicando una sua permanenza. Ibra sul tema ha sempre risposto di chiedere a Paolo Maldini, che vorrebbe tenerlo ancora. Se lo svedese potrà dare garanzie fisiche, non dovrebbero esserci problemi. Oggi non è ancora il momento di discuterne, forse a marzo-aprile ci saranno i primi approcci. Ovviamene Zlatan dovrà parlarne anche con la moglie Helena, rimasta in Svezia con i figli.
  • Nazionale: il numero 11 del Milan sogna di tornare a vestire la maglia della Svezia, lasciata dopo l’Europeo 2016. In estate si disputa Euro 2021 e spera di poter essere convocato dal commissario tecnico Andersson, con il quale i rapporti sembrano essere migliorati.