Finalmente Bennacer! Torna con lo Spezia: i numeri da leader

Ismael Bennacer tornerà finalmente in campo dopo l’infortunio ed il rientro rinviato la scorsa settimana per via dell’influenza.

Bennacer rientro Spezia
Ismael Bennacer e Pavelka (Getty Images)

Da dicembre ad oggi, in quasi due mesi di campionato, il Milan non ha certo perduto la bussola come dicono i risultati ottenuti di recente.

I rossoneri sono ancora primi in classifica e l’unico rammarico resta l’eliminazione dai quarti di finale di Coppa Italia, nel nervoso e complicato derby con l’Inter in gara secca.

L’assenza di Ismael Bennacer dunque potrebbe non essersi sentita realmente in questo periodo. Vero, guardando risultati e classifica, ma a livello di gioco, di fluidità di manovra e di palleggio certamente l’algerino dona qualcosa in più al Milan odierno.


Leggi anche:


Bennacer pronto a tornare: cosa cambia nella manovra del Milan

Oggi la Gazzetta dello Sport torna a parlare con una certa sicurezza del rientro in campo dal 1′ minuto di Bennacer nella prossima gara di campionato.

Sabato sera, nell’anticipo delle ore 20:45, il Milan sarà ospite dello Spezia per la prima volta nella sua storia in Serie A. Un match inedito che vedrà il numero 4 rossonero nuovamente al centro delle operazioni.

Ma cosa cambia con Bennacer nel gioco del Milan, rispetto alla presenza di Tonali o Meité? Molto, come dicono i numeri raccolti dal quotidiano sportivo quest’oggi.

Intanto con l’ex Empoli in campo il Milan ha vinto il 59% delle sue partite, se si prende a riferimento anche la sua prima stagione in rossonero, quella 2019-2020.

Bennacer è poi un centrocampista dinamico e abile sia in fase di impostazione che di rottura. In stagione ha recuperato 65 palloni, per una media di 6,5 a partita contro i 3,95 della media ruolo. Vanta 425 passaggi riusciti, ovvero 42,5 di media a gara, il doppio della media ruolo (25,54).

Non sarà un bomber, visto che ha segnato solo un gol ufficiale con il Milan, ma le verticalizzazioni danno l’idea di quanto sostenga la fase offensiva; 154, media personale di 15,4, media ruolo di 8,83.

L’algerino classe ’97 dunque ha numeri migliori su questi fondamentali migliori rispetto a tutti gli altri compagni. Con Bennacer in campo mister Pioli ritroverà dunque lucidità, costanza e aggressività, oltre che un tassello in più per il finale di stagione.