Calciomercato Milan, conferme sul portiere | A zero dalla Roma!

Il Milan può approfittare del possibile mancato rinnovo di contratto fra l’esperto portiere e la Roma. Si svincolerà così a giugno prossimo.

Mirante si svincola
Mirante e Pau Lopez (Getty Images)

Se si parla di portieri in casa Milan non si può non tenere d’occhio la situazione di Gianluigi Donnarumma, numero uno intoccabile dei rossoneri.

Sulla qualità e l’affidabilità del classe ’99 non si discute, anche se va ancora trovato l’accordo per il rinnovo del giovane portiere vista la prossima scadenza contrattuale.

Ma c’è anche un’altra situazione che il Milan potrebbe andare a ritoccare in vista della prossima stagione: il possibile acquisto di un nuovo numero 12, ovvero di un secondo portiere.


Leggi anche:


Milan, conferme da Roma: Mirante si svincola

L’attuale vice-Donnarumma è il rumeno Ciprian Tatarusanu, acquistato la scorsa estate dal Lione con un’operazione low-cost.

L’ex Fiorentina ha alternato, quando chiamato in causa, prestazioni da dimenticare ad altre sicuramente più positive e piene di sicurezza. Ma c’è chi scommette sull’arrivo a giugno di un altro portiere d’esperienza per dare ancor più stabilità al reparto.

Il nome giusto è quello di Antonio Mirante, classe ’83 attualmente in forza alla Roma e già tentato dal Milan un anno fa, con tanto di sondaggio da parte di Paolo Maldini rispedito al mittente.

Ma come scrive la Gazzetta dello Sport le cose sembrano essere cambiate. Mirante è in scadenza a giugno prossimo ed al momento al Roma non sembra intenzionata a rinnovare il suo contratto, per colpa dei troppi stop muscolari in questa stagione.

L’ex portiere di Bologna e Parma potrebbe essere così libero di firmare per un’altra società a costo zero. Il Milan, come già scritto giorni addietro, sarebbe ancora interessato a mettere sotto contratto un numero uno d’esperienza ed affidabilità.

L’intenzione è quella di dare a Donnarumma una vera e propria chioccia gradita anche a Gigio stesso. Chi meglio di Mirante, che come il portiere del Milan è nativo di Castellammare di Stabia e dunque parla la stessa lingua dialettale del classe ’99 rossonero.

Non è però da escludere che la Roma nelle prossime settimane cambi idea e provi a blindare Mirante, a meno che il d.g. Tiago Pinto non abbia un piano ormai diverso per il 37enne.