Pessina show, il Milan valuta: c’è una clausola da sfruttare

Il Milan osserva il rendimento di Pessina, decisivo nella sfida Atalanta-Napoli di Coppa Italia. Vi è una clausola a favore dei rossoneri.

Pessina Milan
Matteo Pessina (©Getty Images)

Grande protagonista della semifinale di Coppa Italia tra Atalanta e Napoli è stato Matteo Pessina. Nella vittoria per 3-1 dei nerazzurri è stata decisiva una sua doppietta.

Prestazione importante da parte del centrocampista offensivo classe 1997, che conferma la sua crescita continua in questa stagione. In quella passata aveva fatto molto bene in prestito all’Hellas Verona, poi il club bergamasco ha deciso di riportarlo alla corte di Gian Piero Gasperini e il rendimento del giocatore è ottimo.


Leggi anche:


Calciomercato Milan, Pessina opportunità per il futuro?

Pessina sondaggio Milan
Matteo Pessina (©Getty Images)

L’Atalanta si gode Pessina, già chiamato da Roberto Mancini nella Nazionale maggiore italiana. Il trequartista nato a Monza ha ancora margini di miglioramento notevoli. Ad esempio, può diventare più incisivo in zona gol: in questa Serie A 2020/2021 solamente una rete in 13 presenze per lui.

Ma a sorridere per le prestazioni di Pessina è anche il Milan. Infatti, il club rossonero ha a proprio favore una clausola che gli consente di incassare il 50% del ricavato della eventuale futura cessione. Tale clausola fu inserita nell’accordo con l’Atalanta quando il calciatore fu ceduto ai nerazzurri nell’ambito dell’operazione che portò Andrea Conti a Milano nell’estate 2017.

Il Milan a fine stagione dovrà valutare se trattare con la Dea il riacquisto di Pessina a un prezzo favorevole, proprio in virtù di suddetta clausola, oppure se lasciare che il giocatore continua a giocare a Bergamo in attesa di una possibile cessione che consentirebbe alla dirigenza rossonera di ricevere il 50% della cifra pattuita per il trasferimento.

Entrambe le casistiche sono a favore del Diavolo, i cui osservatori non mancano di seguire le partite di Pessina al fine di valutare se possa essere un rinforzo funzionale al progetto tecnico-tattico di Stefano Pioli. Se venisse scelto di non puntare su di lui per il futuro, non resterebbe altro che attendere la vendita da parte dell’Atalanta per incassare una buona somma di denaro.

Pessina sembra destinato a crescere ancora con un allenatore come Gasperini, abile a valorizzare gli elementi a sua disposizione. Il Milan osserva e farà le proprie considerazioni al termine della stagione. Molto dipenderà anche da cosa succederà con Brahim Diaz, arrivato in prestito secco e che potrebbe tornare al Real Madrid.