Lite Ibra-Lukaku | L’interista ascoltato oggi dalla Procura

Oggi la Procura ha ascoltato le dichiarazioni di Romelu Lukaku riguardo all’indagine sullo scontro con Ibrahimovic nel derby di Coppa Italia.

Lukaku ascoltato Procura
Lukaku in Inter-Lazio (©Getty Images)

Mancano ormai pochissimi giorni al tanto atteso derby di campionato tra Milan e Inter, che il prossimo 21 febbraio si scontreranno a San Siro.

Un match fondamentale per tantissimi motivi. In primis per la classifica, visto che le due rivali sono distanziate da un solo punto. Inter prima a quota 50 e Milan che segue dopo la sconfitta di sabato scorso a 49 punti.

Ma sarà interessante assistere anche allo scontro in campo tra Zlatan Ibrahimovic e Romelu Lukaku. I due campioni e centravanti si sono letteralmente beccati nell’ultimo derby di Coppa Italia.

Una lite ormai arcinota che ha generato persino un’indagine della Procura Federale, che sta andando avanti in questi giorni.


Leggi anche:


La scorsa settimana sia l’arbitro del match in questione Paolo Valeri, sia Ibrahimovic hanno testimoniato in video-call con la Procura per valutare le interpretazioni dell’episodio.

Oggi invece, come scritto dall’Ansa, è toccato all’interista Lukaku dare la propria versione dei fatti nel derby.

L’attaccante belga è stato ascoltato sempre con una testimonianza in remoto. Lukaku si è collegato da Appiano Gentile con la Procura FIGC,  alla presenza dei procuratori federali Ricciardi, Scarpa ed Esposito. L’interista era assistito dal legale del club Angelo Cappellini.

Dopo il colloquio con il numero 9 dell’Inter, i procuratori dovrebbero valutare nuovamente tutte le testimonianze e decidere pubblicamente se intervenire con nuove sanzioni sulla lite dello scorso 26 gennaio.

C’è da ricordare che la presa di posizione della FIGC, che ha aperto una vera e propria inchiesta sullo scontro Ibra-Lukaku, nasce da eventuali frasi di stampo razzista proferite dall’attaccante del Milan.

Alcuni tra addetti ai lavori e rappresentanti dei media hanno ipotizzato che gli insulti di Ibrahimovic diretti all’ex compagno ai tempi del Manchester United riguardassero le sue origini africane.

Pare però che già dopo il colloquio con Ibra ed i legali del Milan la Procura abbia fatto decadere ogni possibile accusa di razzismo, visto che le parole non certo gentili dello svedese avevano tutt’altro significato.