Spezia-Milan, il giornalista difende Calabria: “Colpa del sistema di gioco”

Il noto giornalista Riccardo Trevisani, parlando di Spezia-Milan scagiona Davide Calabria, al centro della polemica per l’ammonizione rimediata contro il Crotone.

Davide Calabria (©Getty Images)

La sconfitta di La Spezia, arrivata al termine di una bruttissima gara disputata dal Milan ha mosso diverse critiche per il gioco espresso e per la mentalità del Diavolo. Molti hanno visto nel gesto di Davide Calabria, Ammonito contro il Crotone, il segno inequivocabile che i rossoneri abbiano sottovalutato l’impegno contro le Aquile Nere.

Molti hanno imputato al Sostituto del terzino della primavera di aver rinunciato a una gara fondamentale per il Milan, che in virtù della sconfitta ha subito il sorpasso in campionato da parte dell’Inter. Infatti la critica ha puntato il dito sulla prova non all’altezza del suo sostituto, Diogo Dalot, colpevole di aver commesso il fallo da cui è scaturito il raddoppio spezzino.

A difendere il difensore italiano, però, sono arrivate le parole del noto giornalista Riccardo Trevisani, che ha puntato il dito sul sistema di gioco rossonero e non sul singolo.


Leggi anche:


Le parole di Riccardo Trevisani

Il noto giornalista di Sky Sport, ed esperto di Fantacalcio, Riccardo Trevisani ha parlato ai microfoni di Tutti Convocati e tra i temi proposti non ha riservato un commento su Spezia-Milan.

Ecco le parole del giornalista sulla gara in Liguria:

Tutti si fanno ammonire per non saltare una gara importante come il derby di Milano, è una cosa normale. Non me la sento di dare la colpa a Calabria per la sconfitta contro lo Spezia. Gli spezzini sembravano l’Atalanta, correvano molto di più dei rossoneri e il Milan soffre le squadre che giocano in questa maniera. Se l’avversario corre di più e meglio il Milan va in affanno, è colpa del sistema, non del singolo”.

Parole che scagionano dunque il terzino rossonero, che avrà l’Europa League e il derby per allontanare le critiche.