Calciomercato Milan, sorpasso al Psg: colpo da 25 milioni!

Diogo Dalot è destinato a lasciare il Milan al termine della stagione. I rossoneri sono tornati a guardare con interesse ad Emerson Royal

Milan Emerson Dalot
Paolo Maldini (©Getty Images)

La prova per nulla convincente di Diogo Dalot contro lo Spezia ha messo in discussione il suo futuro al Milan. Il terzino portoghese è stato prelevato la scorsa estate con la formula del prestito secco. I rossoneri e il Manchester United non hanno fissato il prezzo per il riscatto ma si sono promessi di aggiornarsi, di sedersi attorno ad un tavolo, per capire i margini di trattativa.

Gli ultimi rumors di calciomercato lasciano intendere che i Red Devils non abbiano voglia di puntare su Dalot. La notizia di pochi giorni fa, che voleva i rossoneri pronti a versare nelle casse del club inglese ben 17 milioni di euro, non ha trovato conferme.

Difficile pensare che il Milan possa decidere di investire una cifra così importante per un calciatore che non può certo essere considerato un titolare. Davide Calabria è la più grande sorpresa di questa stagione e corre verso il rinnovo. Il suo posto sulla destra non è mai stato minimamente in discussione.


Leggi anche:


Emerson per il dopo Dalot

In Spagna insistono sul fatto che l’avventura di Dalot sia arrivata al capolinea, tanto che il Milan è tornato a sondare il mercato alla ricerca di un nuovo terzino da affiancare a Calabria. Il nome che ritorna prepotentemente è quello di Emerson Royal.

Il calciatore brasiliano in forza al Betis ma di proprietà del Barcellona è stato cercato con forza la scorsa estate ma le resistenze degli andalusi ha spinto il Milan a guardarsi altrove.

Per convincere i blaugrana a cedere il loro calciatore serviranno ben 25 milioni di euro. Come riporta TodoFichajes, il Milan avrebbe superato il Psg nelle preferenze di Emerson, che vorrebbe continuare l’avventura calcistica in Serie A.

Il Milan spera di avere i 7/8 milioni idi euro del riscatto di Conti, trasferitosi al Parma a gennaio. Gli emiliani dovranno però ottenere la salvezza, non certo facile visto il ruolino di marcia della squadra di D’Aversa, per avere l’obbligo di sborsare la cifra pattuita per il terzino ex Atalanta. I prossimi mesi, inoltre, serviranno a capire anche il futuro di Laxalt, per il quale non è stato stabilito un diritto di riscatto, ma che il Celtic vorrebbe mantenere in rosa.