Balotelli: “Domenica tifo Milan. Ibra-Lukaku normalità”

Il doppio ex di Milan e Inter, Mario Balotelli, ha parlato sui social del derby e della lite tra Ibrahimovic e Lukaku in Coppa Italia.

Mario Balotelli (©Getty Images)

Mario Balotelli, nel bene e nel male, in campo e fuori, fa parlare di sé dividendo spesso la critica. L’attaccante ex sia di Milan che dell’Inter, ha parlato in diretta Instagram, assieme al fratello Enock, del derby e della lite tra Zlatan Ibrahimovic e Romelu Lukaku.

Balotelli, del resto, in cinque stagioni e mezzo tra le due compagini milanesi, ha disputato diverse stracittadine e non è meno esperto quando si parla di litigi e arrabbiature, sia dentro che fuori dal campo.

L’attaccante, attualmente in forza al Monza, fa il punto della situazione e parla, come al solito senza peli sulla lingua.


Leggi anche:


Le parole di Mario Balotelli

Senza freni, e mai banale, Balotelli ha parlato sui social, in una diretta Instagram, del derby e della lite tra Zlatan Ibrahimovic e Romelu Lukaku.

Ecco alcuni stralci della sua diretta social: “Chiunque vinca sarei felice, ma preferirei che vincesse il Milan per Ibra, ma se lo vincesse l’Inter sarei comunque contento”.

Balotelli ha sempre ammesso di essere un grande tifoso del Milan, nonostante i suoi trascorsi in nerazzurro. L’attaccante ha avuto la possibilità di giocare due volte con la maglia del suo cuore, ma in entrambi i casi non è riuscito a far valere le sue qualità, così come tutte le altre opportunità della sua carriera.

Il bresciano, che in passato ha avuto anche lui diverse situazioni di campo tutt’altro che belle da vedere, parla anche dello scontro fisico tra i due bomber in Coppa Italia: “Capita che si arrivi allo scontro fisico dopo quello verbale, sono cose che possono succedere. Non conosco il motivo per cui si sia arrivati a ciò, ma non importa chi ha ragione o meno, è stata una brutta scena. In campo, per giunta, non puoi fare molto, fosse stato un incontro di kick-boxing sarebbe diverso, ma in campo è stata una scena non bella”.