Kessie carica il Milan: “Vinceremo il derby. Io Presidente? Vi spiego”

Kessie sicuro di riuscire a vincere il derby contro l’Inter. Il giocatore del Milan elogia anche Ibrahimovic e spiega il suo soprannome.

Franck Kessie Milan
Franck Kessie (©Getty Images)

Non c’è dubbio sull’importanza di Franck Kessie nel Milan. Dopo due stagioni e mezza con alti e bassi, il suo rendimento in maglia rossonera è cresciuto in maniera esponenziale.

L’ivoriano è uno dei migliori centrocampisti della Serie A e ha ancora margini di miglioramento, considerando che ha 24 anni e può ulteriormente perfezionare le sue qualità e limare qualche piccolo difetto. Un’eventuale qualificazione in Champions League sarebbe l’ideale per alzare ancora il suo livello, dato che quello è il palcoscenico più importante dove si dimostra quanto si vale a 360°.


Leggi anche:


Kessie in vista del derby Milan-Inter

Siamo alla vigilia del derby Milan-Inter e Kessie ha concesso un’intervista a La Gazzetta dello Sport mostrandosi fiducioso: «Vinciamo noi e torniamo in vetta alla classifica. Siamo un gruppo cresciuto nelle difficoltà, lavoriamo sodo e crediamo allo Scudetto. ».

Se c’è un calcio di rigore domenica, lo tira lui oppure Zlatan Ibrahimovic? Il mediano rossonero risponde: «Lo tira Ibra, e sarà contento del risultato. Tecnicamente è insuperabile e come compagno ti dà sempre qualcosa in più. Ci mette sempre la faccia, non capita spesso di trovare campioni con tale personalità».

Ibrahimovic è certamente un leader nello spogliatoio del Milan, ma anche Franck lo è e non a caso viene soprannominato ‘Il Presidente’: «Una volta sono arrivato a Milanello – racconta – e ho parcheggiato nel posto di Gazidis. Mi hanno spiegato che non si poteva e ho risposto ‘Che problema c’è? Sono il nuovo AD del Milan’. Mi piace scherzare, ovviamente so di non essere un presidente».

L’ex Atalanta è molto carico per il derby Milan-Inter e spera di riuscire a vincerlo assieme ai suoi compagni. Effettuare un controsorpasso in classifica sulla squadra di Antonio Conte sarebbe molto importante per tanti motivi. I ragazzi di Stefano Pioli vengono da una sconfitta e un pareggio nelle ultime due partite, di conseguenza fare 3 punti in uno scontro diretto del genere avrebbe un significato enorme.