Calciomercato Milan – Belotti si allontana? L’annuncio di Cairo

C’è anche Belotti tra i profili che il Milan considera per rinforzare l’attacco nel calciomercato estivo. Ma il Torino di Cairo non vuole mollare il bomber.

Andrea Belotti Milan
Andrea Belotti (©Getty Images)

Anche se la stagione 2020/2021 è ancora lontana dalla conclusione, comunque si parla delle strategie di mercato delle varie squadre. Il Milan, ad esempio, sembra avere idee abbastanza chiare su dove intervenire.

In ogni reparto andranno presi degli innesti per migliorare la squadra, soprattutto in caso di qualificazione alla prossima Champions League. È possibile che la dirigenza decida di prendere un nuovo centravanti, considerando che Zlatan Ibrahimovic va per i 40 anni e non è ancora certa la sua permanenza. Senza scordare Mario Mandzukic, anche lui non più giovanissimo e che finora non ha dato un grande contributo.


Leggi anche:


Mercato Milan, Cairo sulla situazione di Belotti

Uno dei nomi accostati al Milan è quello di Andrea Belotti, che già nell’estate 2017 fu un obiettivo del club quando c’erano Massimiliano Mirabelli e Marco Fassone in dirigenza. Nonostante la grande offerta messa sul tavolo, il Torino decise di non vendere il proprio bomber. Adesso, però, il contratto del Gallo ha una scadenza ravvicinata (giugno 2022) e la trattativa per il rinnovo non è ancora decollata.

Urbano Cairo, patron granata, in un intervento effettuato a Radio 1 ha parlato in questi termini del futuro di Belotti: «Il matrimonio deve continuare. Il direttore sportivo Vagnati ci sta lavorando, poi scenderò in campo anche io. L’obiettivo è questo e quando ci sarà qualcosa di nuovo da annunciare lo faremo. Abbiamo la volontà di rinnovare il contratto e credo che lui pensi la stessa cosa. È al Torino da sei anni, ha fatto tanto per il Toro e anche il Toro ha fatto tanto per lui».

Cairo vuole prolungare l’accordo con Belotti e ritiene che il giocatore sia della stessa idea. Ovviamente è importante trovare un accordo prima del termine della stagione, altrimenti il club piemontese sarà “costretto” a valutare la cessione nel prossimo calciomercato estivo.

Il Milan e altre società monitorano la situazione del centravanti granata, probabilmente attratto dalla possibilità di mettersi alla prova in una piazza più ambiziosa. In questi anni il Torino sta faticando non poco ed è normale che il calciatore possa avere l’ambizione di giocare altrove.