Milan-Inter, la moviola: bene Doveri, niente rigore su Ibra

I maggiori episodi da moviola del derby di ieri sera, vinto 3-0 dall’Inter e ben diretto dall’arbitro Daniele Doveri.

moviola Milan Inter
Rebic e Brozovic (Getty Images)

Ci si aspettava scintille, nervi tesi e tanti episodi controversi nel derby di ieri pomeriggio tra Milan ed Inter.

Invece il clima è risultato più quieto del previsto. Forse dovuto anche allo strapotere nerazzurro, che fin da subito ha impresso il proprio timbro sul risultato e sull’andamento del match.

Buona e fortunata la direzione di Daniele Doveri. L’arbitro romano non ha avuto a che fare con episodi esageratamente difficili o rischiosi, anzi, ha passato un pomeriggio piuttosto tranquillo.


Leggi anche:


Gli episodi da moviola: non c’è il penalty su Ibrahimovic

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport di oggi, sono davvero pochi gli episodi arbitrali da sottolineare nel derby stravinto dall’Inter.

Metodo all’inglese per Doveri, che arbitra bene soprattutto per non utilizzare due pesi-due misure. Coerente nei suoi interventi.

Al 26′ minuto l’unica protesta del Milan: Zlatan Ibrahimovic chiede il calcio di rigore per una presunta trattenuta di Milan Skriniar ai suoi danni. Fa bene Doveri a sorvolare, visto che il contatto tra i due è decisamente veniale, tant’è che Ibra non protesta troppo animatamente.

Buona la gestione dei cartellini gialli, anche se manca un’ammonizione piuttosto netta a Rebic, che a fine primo tempo stende Hakimi rischiando di fargli male. Per il resto corrette le sanzioni per Kjaer, Hakimi ed un troppo nervoso Saelemaekers.

La classifica dei rigori concessi in Serie A

Il Milan resta leader nella classifica dei calci di rigore concessi in campionato. Nonostante nelle ultime tre gare di campionato, contro Crotone, Spezia e Inter, non abbia ricevuto alcun penalty a proprio favore.

I rossoneri hanno finora potuto battere 14 penalty (di cui dieci realizzati), l’ultimo dei quali assegnato in Bologna-Milan 1-2 e realizzato da Franck Kessie.

La squadra di Stefano Pioli è invece al quarto posto nella graduatoria dei rigori subiti. Sono 5 i penalty fischiati contro il Milan, di cui ben due respinti da Gigio Donnarumma.

Bilancio più omogeneo per l’Inter, che finora ha avuto 5 rigori a proprio favore e 4 contro.