Maguire: “Milan? Emozionante, è una sfida da Champions”

Harry Maguire, difensore del Manchester United, ha rilasciato un’importante dichiarazione sugli ottavi di Europa League contro il Milan

Maguire
Harry Maguire (© Getty Images)

Agli ottavi di finale di Europa League, il Milan incontrerà il Manchester United di Ole Solskjaer. I Red Devils rappresentato un avversario assolutamente temibile, forse il più forte tra tutte le squadre coinvolte nella competizione.

Per tale motivo, il Milan di Pioli è stato più volte definito come sfortunato dopo il sorteggio avvenuto venerdì, ma questa è la sorte capitata ai rossoneri. Saranno due gare, quelle d’andata e di ritorno, sicuramente molto complicate. L’11 marzo i rossoneri voleranno all’Old Trafford a giocare l’andata; il 18 marzo la formazione inglese è invece attesa a San Siro per disputare la gara di ritorno del turno.

Il Manchester sta attraversando una stagione molto convincente, come forse non accadeva da tempo. Il secondo posto in Premier League lo dimostra. Ma anche il Milan può dire lo stesso, dato che i risultati sin qui ottenuti con Pioli in panchina non si vedevano da tanti anni, soprattutto in termini di prestazione.

Per tale motivo, la sfida tra le due storiche big d’Europa può rappresentare un grande stimolo per entrambe le formazioni.

Milan e Manchester si sono date battaglia soprattutto sul palcoscenico della Champions League, per questo le sfide dell’11 e del 18 Marzo verranno vissute dai giocatori con un’emozione più grande del previsto. Ad affermarlo è stato anche Harry Maguire, il difensore centrale dei Red Devils.


Leggi anche:


Le parole di Maguire

Intervistato ai microfoni dei canali ufficiali del Manchester United, Harry Maguire si è espresso in merito alle prossime due gare contro il Milan, valide per gli ottavi di finale di Europa League.

Queste le parole del difensore centrale inglese:

Il Milan è un grandissima squadra con una storica tradizione. Poi, ovviamente, c’è San Siro. Saranno due partite emozionanti in cui sarà impossibile non essere coinvolti. È come se fosse una sfida di Champions League. Al momento però non ci stiamo pensando, abbiamo altre tre-quattro partite prima. È un bel sorteggio e non vediamo l’ora di giocarla! Noi saremo pronti quando dovremo scendere in campo“.