Calciomercato Milan – Dalla Spagna: “Calhanoglu al Manchester United”

Dalla Spagna arriva un’indiscrezione inerente l’addio di Calhanoglu al Milan per firmare con il Manchester United, club che si è fatto avanti.

Hakan Calhanoglu Milan
Hakan Calhanoglu (©Getty Images)

Oltre a Gianluigi Donnarumma, anche Hakan Calhanoglu ha un contratto in scadenza a giugno 2021 e il rinnovo non è affatto vicino. Le trattative proseguono, però l’accordo deve essere trovato.

Il Milan vuole confermare entrambi, perderli a parametro zero sarebbe un grosso smacco. Hanno valori di mercato alti e sono elementi importanti della squadra. Il problema è rappresentato dalle elevate pretese economiche dei rispettivi agenti, che rendono difficile la chiusura positiva delle negoziazioni nonostante gli sforzi importanti del club.


Leggi anche:


Mercato Milan, Calhanoglu verso il Manchester United?

Il Milan è arrivato a offrire 4-4,5 milioni di euro all’anno, bonus inclusi. Un buon aumento rispetto ai 2,5 milioni a stagione che ha percepito finora Calhanoglu. Ma il suo procuratore Gordon Stipic chiede di più, 5-5,5 milioni. Le parti sono ancora distanti dall’accordo e ciò autorizza altre società a farsi avanti per provare ad approfittare della situazione.

Addirittura in Spagna il portale Todofichajes.com si spinge a scrivere che Calhanoglu avrebbe già un pre-accordo con il Manchester United. L’ex fantasista del Bayer Leverkusen avrebbe ormai scelto di proseguire la sua carriera in Premier League e i Red Devils rappresentano una destinazione molto gradita.

In Italia al momento non risulta che Calhanoglu abbia raggiunto un’intesa contrattuale con il Manchester United, però a questo punto non bisogna escludere nulla nel futuro del giocatore. La trattativa per il rinnovo va avanti da troppo tempo ed è lecito pensare che un accordo con il Milan possa non arrivare.

Anche se è trapelata l’intenzione di Hakan di rimanere in rossonero, sappiamo benissimo che gli scenari possono cambiare rapidamente quando c’è sul tavolo un’offerta economica superiore rispetto a quella del club di appartenenza. Ad ogni modo, crediamo servirà ancora qualche settimana per capire che direzione prenderà il futuro del trequartista turco.