Donnarumma-Milan, rinnovo in stand-by: due club esteri si fanno avanti

Il rinnovo contrattuale di Donnarumma è lontano, trattativa in stand-by. Il Milan resta positivo, però due squadre estere si sono mosse già.

Gigio Donnarumma Milan
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

Il Milan non è ancora vicino a chiudere la trattativa per il rinnovo di contratto di Gianluigi Donnarumma. Non vi è accordo con Mino Raiola su ingaggio e durata.

I contatti tra le parti sono frequenti e la dirigenza rossonera si è detta fiduciosa sul raggiungimento di un’intesa, però le negoziazioni stanno andando per le lunghe. E la scadenza dell’attuale contratto è fissata per giugno 2021. Serve accelerare, anche se Gigio ha fatto sapere di voler rimanere e dunque l’ipotesi di un addio a parametro zero pare improbabile.


Leggi anche:


Calciomercato Milan, Chelsea e PSG su Donnarumma

Il Milan ha offerto un prolungamento contrattuale di cinque anni con ingaggio da 7,5 milioni di euro netti a stagione. Un buon aumento, considerando che già ora lo stipendio di Donnarumma è fissato a 6 milioni e dunque è altissimo. Ma Raiola vuole più soldi (10 milioni) e pretende che il rinnovo sia solo di uno o due anni.

Grande distanza tra domanda e offerta. Paolo Maldini, Frederic Massara e Ivan Gazidis stanno facendo tutto il possibile per concludere positivamente la trattativa, però dall’altra parte c’è un agente che avanza pretese eccessive. Trovare un’intesa non è affatto facile in questo contesto.

E sullo sfondo ci sono anche club esteri che monitorano la situazione. Secondo quanto rivelato dal giornalista sportivo Nicolò Schira, sia il Chelsea che il Paris Saint-Germain hanno mostrato interesse nell’ingaggiare Donnarumma. Non avrebbero problemi ad accontentare le richieste economiche di Raiola.

Il Milan, però, rimane fiducioso di riuscire ad ottenere la firma di Gigio. Maldini spera che il portiere rossonero dia una dimostrazione concreta del suo legame con il club e decida di rinnovare a condizioni più vicine a quelle fissate dalla dirigenza.