Milan-Udinese 1-1, pagelle e tabellino: disastro Donnarumma, ma il peggiore è Leao. Kessie glaciale

Le pagelle di fine primo tempo di Milan-Udinese, la partita di questa sera valida per la 25^ giornata di Serie A. Risultato è di 1-0 per i friulani.

Leao Bonifazi
Leao e Bonifazi (©Getty Images)

Sarà una partita difficile per il Milan e lo si capisce subito. L’Udinese si rintana tutta dietro la linea della palla con cinque difensori, quattro centrocampisti e due attaccanti (uno è Pereyra, una mezzala). I rossoneri tengono inevitabilmente il pallino del gioco e cercano il varco giusto per colpire. Brahim Diaz crea l’azione più pericolosa e libera un bel destro da fuori area, parata facile però di Musso che aveva intuito le intenzioni del calciatore di proprietà del Real Madrid. Pian piano però cresce la prestazione dell’Udinese, che prova a venire un po’ fuori, ma senza scoprirsi troppo. A cinque minuti dalla fine del primo tempo è Castillejo a seminare il panico nella difesa avversaria, ma il suo destro piazzato è respinto coi piedi dal portiere avversario.

Inizia il secondo tempo e il copione della partita è più o meno lo stesso, ma paradossalmente è l’Udinese la squadra più pericolosa. La squadra di Gotti crea diverse occasioni, ma segna in quella meno probabile. Un innocuo colpo di testa di Becao su calcio d’angolo diventa la rete che decide la partita; papera clamorosa di Donnarumma, che se la lascia passare sotto le gambe. Sembra finita ma poi arriva la palla della disperazione al 96′ che provoca il calcio di rigore in favore dei rossoneri su una clamorosa ingenuità di Stryger Larsen: Kessie è glaciale e realizza il rigore dell’1-1.


Leggi anche:


Milan-Udinese, le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 4,5 – Un errore clamoroso e inaspettato. Tante volte quest’anno ha salvato il Milan, stavolta invece fa esattamente il contrario.

Kalulu 5 – Timido quando c’è da attaccare, forse perché preoccupato di difendere. Si limita ad un compitino che non serve a molto (dal 63′ Calabria sv).

Kjaer 6 – Bravo nell’intervenire in maniera puntuale e precisa sugli attaccanti avversari.

Romagnoli 6 – C’era tanta pressione su di lui ma la risposta è tutto sommato positiva, nonostante la sconfitta. Spicca il fantastico salvataggio sulla linea a porta vuota su Nestorovski.

Theo Hernandez 5 – Una serie di errori infiniti per il terzino, soprattutto in fase difensiva: da un suo folle retropassaggio nasce l’occasione di Nestorovski, poi manca l’intervento che porta ad un tiro pericoloso di De Paul. Anche in avanti appare meno brillante del solito nelle scelte.

Kessie 6 – In un periodo di prestazioni così altalenanti, lui è l’unico a dare continuità, ed è l’unico a non infortunarsi mai. Fa una buona partita in quanto a intensità, ma manca anche a lui lo spunto giusto.

Tonali 6 – Un buonissimo primo tempo da parte del centrocampista, abile soprattutto in copertura. Purtroppo però deve uscire nell’intervallo per infortunio (dal 46′ Meite sv).

Castillejo 6 – Sicuramente il più pimpante nella fase offensiva del Milan. Nel primo tempo fa una bella serpentina ma col destro calcia malissimo, si attiva anche nella ripresa ma come sempre stecca nel finale di azione (dal 75′ Saelemaekers sv).

Brahim Diaz 5 – Un solo lampo nel primo tempo con un destro da fuori area parato da Musso, poi il nulla. Era alla prima da titolare dopo tante partite saltate, ma è da un bel po’ che il vero Brahm Diaz non riesce a venir fuori (dal 63′ Hauge sv).

Rebic 5 – I lampi di Roma facevano pensare ad un Rebic in grande spolvero e trascinatore, e invece nulla di tutto ciò. Fuori dalla partita mentalmente e tatticamente. Si salva con il cross dell’ultimo respiro da cui nasce l’intervento folle di Stryger Larsen.

Leao 3 – Spettatore non pagante, sia da prima punta che da trequartista. Nell’ultima occasione della partita diventa difensore dell’Udinese e toglie la palla al sinistro di Saelemaekers pronto a calciare. In un momento così difficile, senza Ibra né Calhanoglu, da lui ci si aspetta qualcosa in più. Un qualcosa che evidentemente non è in grado di dare, almeno non in questa fase.

Il tabellino di Milan-Udinese

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Kalulu, Kjær, Romagnoli, Hernández; Tonali, Kessie; Castillejo, Díaz, Rebić; Leão. A disp.: A. Donnarumma, Tătărușanu; Calabria, Dalot, Gabbia, Tomori; Hauge, Krunić, Meïte, Saelemaekers.

All.: Pioli.

UDINESE (3-5-2): Musso; Becão, Bonifazi, Nuytinck; Molina, De Paul, Arslan, Makengo, Zeegelaar; Pereyra, Nestorovski. A disp.: Gasparini, Scuffet; De Maio, Ouwejan, Samir, Stryger Larsen; Mićin, Walace; Braaf, Llorente, Okaka.

All.: Gotti.

Arbitro: Massa di Imperia.