Milan, il gol su punizione diretta mancava da 28 giornate

Rade Krunic, a Verona, non ha fatto rimpiangere Hakan Calhanoglu. Il bosniaco è tornato a segnare per il Milan una punizione diretta dopo 28 gare.

Rade Krunic in gol su punizione a Verona
Rade Krunic in gol su punizione a Verona (foto acmilan.com)

Il Milan è una squadra più proficua da palle inattive, tuttavia il gol su calcio di punizione diretto mancava in questa stagione. A siglare un gol direttamente da piazzato ci ha pensato il primo gol in campionato di Rade Krunic in questa stagione.

Il bosniaco, preferito a Brahim Diaz, non ha fatto rimpiangere Hakan Calhanoglu giocando una grande gare, trovando anche il suo secondo gol stagionale. La prima marcatura di Krunic in stagione era stata siglata in Europa League a Glasgow contro il Celtic.


Leggi anche:


Il Milan in gol su punizione diretta dopo 28 gare in campionato

Il gol su punizione al Milan, dall’arrivo di Hakan Calhanoglu è diventato una costante, con il Diavolo che aveva sempre trovato il gol da piazzato nelle ultime stagione.

Tuttavia in questa stagione i calciatori designati a calciare le punizioni sono stati inefficaci: Hakan Calhanoglu, Zlatan Ibrahimovic e Sandro Tonali non hanno mai trovato direttamente la porta da fermo.

Oggi, in una situazione di totale emergenza a Verona sono mancati tutti i tiratori abituali e il calciatore designato è stato Rade Krunic, spostato sulla trequarti e incaricato di tutte le palle da fermo.

Nel primo tempo proprio Krunic ha siglato un gran gol su calcio di punizione, sorprendo Silvestri sul proprio palo.

Il gol su punizione diretta mancava dallo scorso luglio, in Milan-Atalanta, Hakan Calhanoglu sorprese Gollini con una velenosa parabola che sorprese Gollini. Da quella partita sono passate 28 giornate di campionato.

Da allora il Diavolo non trova la rete direttamente da punizione malgrado la grande batteria di calciatori da fermo, dove in estate si è aggiunto anche Sandro Tonali, che ha trovato la sua unica rete in Serie A proprio su calcio di punizione, a Marassi contro il Genoa.

Il gol, aldilà della statistica, potrà essere un’iniezione di fiducia per Krunic, sempre più utilizzato da Pioli.