Ibrahimovic, rinnovo più vicino: i dettagli del nuovo accordo

Il rinnovo di Ibrahimovic sembra essere prossimo, dopo le parole di ieri dello svedese, che attende la chiamata del Milan.

Ibrahimovic rinnovo
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Negli ultimi giorni Zlatan Ibrahimovic è finito al centro dei riflettori, in particolare sul piccolo schermo.

Non tanto per le sue consuete imprese calcistiche, bensì per la partecipazione al Festival di Sanremo come ospite fisso e per aver messo in mostra il suo carattere e le proprie radici.

Ibra ha parlato spesso negli ultimi giorni, rilasciando diverse dichiarazioni al ‘miele’ nei confronti del Milan e del calcio italiano: “L’Italia è la mia seconda casa” – ha ammesso lo svedese, che ieri ha anche affrontato il discorso riguardo il proprio futuro.

Interpellato da Fabio Fazio ieri sera su Rai Tre, Ibrahimovic non si è nascosto: “Rinnovo con il Milan? Basta che Maldini chiama, tanto ha il mio numero”.


Leggi anche:


Ibrahimovic-Milan, verso la firma fino al 2022

Parole, quelle recenti di Ibra, che avvicinano dunque a grandi passi il rinnovo contrattuale, come confermato oggi anche dall’edizione di Tuttosport.

Infatti l’attaccante classe ’81 è uno dei calciatori del Milan in scadenza, che rischiano di svincolarsi a fine campionato senza un nuovo accordo pronto.

Ma rispetto alla situazione ancora intricata con Donnarumma e Calhanoglu, il rinnovo di Ibrahimovic appare molto più fattibile e prossimo.

La base di accordo sembra essere facilmente raggiungibile: l’ex PSG è pronto a dire sì ad un prolungamento annuale, dunque fino al giugno 2022. Ibra ha ancora voglia di giocare ad alti livelli e vincere, ma lui stesso sa che a quasi 40 anni è impossibile fare programmi a lungo termine.

Non dovrebbe cambiare molto a livello di ingaggio. Attualmente Ibra percepisce 7 milioni netti di euro annui, possibile che il Milan chieda al suo centravanti di abbassare leggermente le pretese. Ma da questo punto di vista non sembrano esserci grossi problemi.

Insomma, se Paolo Maldini chiamasse a breve, Ibra risponderebbe senza pensarci troppo. Possibile che la formalizzazione del rinnovo non arrivi prima della fine del campionato, ma le strette di mano decisive dovrebbero giungere già prossimamente.