“Allegri lo voleva al Milan”: la rivelazione dell’agente

Allegri al Milan aveva fatto alcune richieste in sede di calciomercato, poche volte è stato accontentato. Tra chi non è arrivato c’è Hamsik.

Massimiliano Allegri Milan
Massimiliano Allegri (©Getty Images)

Tre stagioni e mezza è durata l’avventura di Massimiliano Allegri al Milan. Uno Scudetto, una Supercoppa Italiana e altre due qualificazioni in Champions League sulla panchina rossonera.

Sicuramente la squadra che aveva preso in mano nell’estate 2010/2011 era diversa da quella che si ritrovò a guidare quando venne esonerato nel gennaio 2014. Non c’erano più i senatori ed erano stati venduti campioni come Thiago Silva e Zlatan Ibrahimovic. Inoltre, era venuta meno la fiducia da parte di Silvio Berlusconi nei suoi confronti e a un certo punto l’esonero divenne inevitabile.


Leggi anche:


Calciomercato Milan, Allegri voleva Hamsik

Marek Hamsik
Marek Hamsik ai tempi del Napoli (©Getty Images)

Sicuramente Allegri al Milan non è stato accontentato in quelle che erano le sue necessità e ha dovuto accettare le scelte della dirigenza sul calciomercato. Tra i calciatori che avrebbe voluto in squadra c’è Marek Hamsik, obiettivo dopo la vittoria dello Scudetto. Tuttavia, la trattativa non decollò e il centrocampista slovacco rimase a Napoli.

Martin Petras, agente del giocatore oggi in forza al Göteborg, a Radio Kiss Kiss ha confermato che l’allenatore toscano ammirava molto il suo assistito: «Allegri lo voleva sia quando era al Milan che quando è poi passato alla Juventus. Ritorno a Napoli con Allegri in panchina? Non si sa mai. Se De Laurentiis chiama, è difficile dire di no».

Il mercato post-Scudetto del Milan ebbe come principale investimento Stephan El Shaarawy, allora di proprietà del Genoa e reduce da un’ottima stagione in Serie B col Padova. A centrocampo vennero presi Alberto Aquilani e Antonio Nocerino, niente grande colpo.

Uno come Hamsik sarebbe sicuramente servito nel 4-2-3-1 di Allegri. Lo slovacco poteva giocare da mezzala o da trequartista. Abile negli inserimenti e in grado di garantire un buon numero di gol, avrebbe potuto fare la differenza e forse quella stagione sarebbe terminata diversamente. Ma ormai è tardi per guardare al passato…