ML – Calabria, dolore al pube. Pioli: “Spero di averlo già domenica”

Problema fisico per Calabria che ha riportato un dolore al pube. Ecco cosa ha detto Pioli in conferenza stampa sulle sue condizioni

Calabria
Davide Calabria (©Getty Images)

Una serata fantastica per il Milan. I rossoneri tornano dall’Old Trafford con un 1-1 preziosissimo: la rete è arrivata soltanto nei minuti di recupero con Kjaer, ma per quanto creato la squadra di Stefano Pioli avrebbe meritato di vincere. Un risultato che acquista ancor maggior rilievo considerando che il Milan si è presentato a Manchester senza sei titolari: tantissime assenze pesanti che hanno costretto l’allenatore a mettere in campo un undici con tante riserve.

Circa un quarto d’ora prima della fine del match, Davide Calabria si è accasciato e ha chiesto il cambio: al suo posto è entrato Kalulu. Intervenuto poco fa in conferenza stampa, Pioli ha parlato proprio di questa questione. Ecco le sue parole in merito all’infortunio del terzino: “Sta facendo delle cose eccezionali ma ha un dolore al pube. Ha sentito qualche dolorino ma nulla di preoccupante spero di averlo a disposizione già domenica“.


Leggi anche:


Milan-Napoli, Theo Hernandez verso il recupero

Un piccolo problema fisico quindi, “nulla di preoccupante” come detto dal mister. E speriamo che non ci siano problemi per la partita di domenica, né per le prossime. Il Milan infatti, prima della sosta, ha altri tre impegni molto complicato: il Napoli a San Siro, lo United ancora in casa e poi la trasfera di Firenze. Calabria è un calciatore fondamentale e la speranza dell’allenatore è proprio quella di averlo a disposizione per il match contro l’ex Gattuso.

E, a proposito della partita di domenica, Pioli spera anche di poter recuperare altri calciatori: Theo Hernandez, assente in Inghilterra per un problema gastrointestinale. Ecco perché è probabile che per il prossimo match rientreà. Anche Ante Rebic ha buone possibilità di essere almeno fra i convocati. Impossibili invece i recuperi di Ibrahimovic, Bennacer e Mandzukic. Vedremo se in questi giorni ci saranno buone notizie da Hakan Calhanoglu.