Saelemaekers sul gol annullato: “Kessie me l’ha giurato”

Alexis Saelemaekers ha rilasciato delle interessanti dichiarazioni sul match di Europa League disputato ieri sera contro lo United 

Saelemaekers
Alexis Saelemaekers in Man.United-Milan (©Getty Images)

Alexis Saelemaekers è stato uno dei protagonisti della bella prestazione espressa in campo dai rossoneri contro il Manchester United. All’Old Trafford, i ragazzi di Stefano Pioli sono stati in grado di affrontare un big match europeo con grandissimo carattere.

Alla fine ci si è dovuti accontentare del solo pareggio. Ma per fortuna in realtà che è arrivato! Simon Kjaer nel finale di partita è riuscito ad incornare di testa la palla arrivata da calcio d’angolo e a metterla in porta. Il danese ha regalato così l’1-1 assolutamente meritato ai rossoneri, che per quanto mostrato in campo, avrebbero potuto vincerla quella partita.

Un episodio che ha sicuramente condizionato le sorti del match, è stato il gol annullato a Franck Kessie per un presunto tocco di mano prima del tiro in rete. Un tocco assolutamente dubbio, dato che nessuna immagine mostrata rivela l’effettivo tocco di braccio dell’ivoriano.

Di questo e in generale della prestazione della squadra rossonera di ieri sera, ne ha parlato Alexis Saelemaekers ai microfoni di RTFB Sport.


Leggi anche:


Le parole di Alexis Saelemaekers

Queste le parole dell’ala destra belga al termine della partita contro il Manchester United:

Sul match e sul gioco espresso: Abbiamo lavorato molto sul pressing aggressivo che ci ha detto di fare il mister. E noi lo abbiamo applicato molto bene. È stato un peccato non vincere questa partita, ma ci sentiamo comunque soddisfatti del pareggio ottenuto, che è stato ampiamente meritato”.

Sul gol annullato a Franck Kessie: “Dalla posizione in cui mi trovavo era difficile capire la parte del corpo sulla quale ha sbattuto il pallone, perché io ero dietro di lui. Tuttavia nell’intervallo ho chiesto a Franck se l’avesse toccata con la mano e lui mi ha giurato di no e non ho motivo per non credere alle sue parole”.

Sull’atteggiamento da mostrare in campo: “Dispiace che quel gol non sia stato convalidato anche perché l’arbitro non è andato neanche a vederlo al Var. Ma noi dobbiamo giocare a prescindere da questi episodi e fare sempre il nostro in gioco”.