Milan-Napoli, i convocati di Gattuso: confermate due assenze

Confermate le due assenze pesanti per Gattuso: entrambi non rientrano nella lista dei convocati per Milan-Napoli

Gattuso
Gattuso (©Getty Images)

Il Napoli è in viaggio in queste ore per Milano. La squadra di Gattuso è attesa domani a San Siro per affrontare il Milan nella partita valida per la 27^ giornata di Serie A. Stefano Pioli recupera tre titolari: Rebic, Theo Hernandez e Calhanoglu, in dubbio ancora Romagnoli mentre Tonali ci sarà. Anche i partenopei devono fare i conti con diverse assenze pesanti, ufficializzate anche dai convocati apparsi in questi minuti sul sito del Napoli.

Si tratta di Lozano e Manolas, entrambi ancora alle prese con problemi fisici. Per quanto rigurda l’attaccante messicano, il suo rientro sembrava molto probabile: il suo agente in settimana infatti era positivo sul suo impiego a San Siro, e invece non sarà nemmeno in tribuna. Stando alle ultime indiscrezioni, sarebbe stata una scelta di Gattuso quella di lasciarlo a Napoli; l’allenatore ha preso questa decisione per precauzione ed evitare ricadute. Per Manolas invece serve ancora un po’ di tempo per recuperare. Gattuso porta con sé tre Primavera per ovviare all’emergenza.

I convocati di Gattuso per Napoli-Milan:

  • Portieri: Meret, Ospina, Contini.
  • Difensori: Di Lorenzo, Hysaj, Koulibaly, Maksimovic, Mario Rui.
  • Centrocampisti: Demme, Elmas, Lobotka, Fabian Ruiz, Zielinski, Bakayoko.
  • AttaccantiPolitano, Insigne, Mertens, Osimhen, Cioffi (maglia 58), Zedadka (maglia 3), Costanzo (maglia 38)

Quella di Lozano è stata un’assenza pesante per Gattuso in queste ultime settimane, e lo sarà anche per il Milan domani. Dopo un primo anno difficile, il messicano è riuscito a venir fuori con le sue qualità di dribbling e velocità. C’è da dire che il lavoro e la fiducia di Gattuso lo hanno aiutato un bel po’. Quella di domani, a San Siro, per il Napoli è una partita fondamentale: in caso di risultato positivo, gli azzurri rilancerebbero seriamente le proprie ambizioni Champions.

Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Dall’altra parte però c’è un Milan che, reduce dalle belle prove di Veroa e Manchester, vuole confermarsi con un successo importante. All’andata andò proprio così: i rossoneri tornarono dal San Paolo (pochi giorni prima che diventasse il Diego Armando Maradona) con un 3-1 molto importante. In rete due volte Ibrahimovic e poi Hauge nel finale, ed entrambi invece domani non ci saranno. Zlatan sicuramente, alle prese col solito infortunio; il norvegese invece è uscito un po’ dai radar dopo un inizio in grande spolvero.