Milan-Napoli, 10 curiosità legate alla partita

Milan-Napoli è una gara fondamentale per le ambizioni europee delle due squadre, ma racchiude anche dieci curiosità.

Hauge in gol in Napoli-Milan dell'andata
Hauge in gol in Napoli-Milan dell’andata (©Getty Images)

Milan-Napoli è una grande classica del calcio italiano, che specie tra la fine degli anni ’80 all’inizio degli anni ’90 è stata simbolo di gare di assoluto culto, entrate nella storia del pallone nostrano. Aldilà del valore della sfida, la partita racchiude in sé diverse curiosità.

Ovviamente la grande attesa è per il ritorno a San Siro di Gennaro Gattuso, che in rossonero ha vissuto gli anni d’oro della sua carriera, vincendo tutto. Ringhio inoltre è stato anche allenatore dei rossoneri, sfiorando l’ingresso in Champions League due stagioni fa.

Di seguito le dieci curiosità statistiche legate al match contro i campani.


Leggi anche:


Le 10 curiosità statistiche di Milan-Napoli

Il sito ufficiale del Milan, in mattinata, ha snocciolato le 10 statistiche legate alla gara di stasera, che vedrà il Diavolo fronteggiare il Napoli.

La gara di stasera è la numero 146, con il Milan in vantaggio con 55 successi a 42, mentre le restanti 48 gare sono terminate ovviamente in pareggio. Altre due statistiche analizzate sono quelle legate ai match giocati nel brevissimo periodo: il Milan non perde contro gli azzurri da 4 gare, con la vittoria dell’andata e tre pareggi. Inoltre i rossoneri non vincono contro il Napoli in casa dal 2014, con reti di Menez e Bonaventura.

La quarta curiosità è legata allo stato di forma dei rossoneri, che sono a quota 56 punti in 26 giornate. Questo numero è stato toccato in altre quattro occasioni nell’era dei tre punti (1996, 2004, 2005 e 2006), e in tutti i casi il Diavolo si è piazzato nelle prime due posizioni in classifica.

Due curiosità in generale: con le reti di Dalot e Krunic a Verona i rossoneri hanno mandato 15 calciatori in gol in campionato, posizionandosi al secondo posto dietro l’Atalanta a 16 in questa categoria. Inoltre il Milan ha vinto 17 delle 18 gare in cui è andato in vantaggio, con una percentuale del 94%.

Con 178 palloni recuperati, Kessie è al terzo posto in questa specialità dietro Locatelli(185) e Schouten (179). Se Krunic dovesse segnare andrebbe in gol per due gare di fila per la seconda volta in carriera, Mentre Hauge ha segnato il suo unico gol in Serie A proprio nella gara d’andata.

Rino Gattuso ha una media punti più alta al Napoli, 1.83 punti a partita, rispetto all’1.81 punti di media delle sue 62 gare in rossonero.