Milan-Napoli, Pioli: “Occasione persa, serve reagire. Il rigore c’era”

Stefano Pioli Milan
Stefano Pioli (©Getty Images)

Stefano Pioli ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine di Milan-Napoli 0-1. Dopo la trasferta di Europa League contro il Manchester United, stasera altro match impegnativo.

Queste le prime parole del mister rossonero nel post-partita di San Siro: «La squadra era competitiva, loro hanno grande qualità. Primo tempo complicato, ma concesso poco e avuto occasioni. Non grande partita tecnica, troppi passaggi sbagliati anche senza pressione. Il gol preso in un momento in cui stavamo facendo meglio di loro».

Pensieri sulla classifica del campionato: «Abbiamo perso un’occasione. Poteva essere una settimana eccezionale dopo due grandi prestazioni, non siamo riusciti a ripeterci a quei livelli. Buona gara, ma non è bastata. Ora pensiamo alla prossima, sarà un dentro-fuori. Ora l’Inter ha preso slancio, è andata forte dopo l’esclusione dall’Europa. Comunque mancano tante partite, pensiamo a noi senza guardare davanti o dietro».

LEGGI ANCHE -> Donnarumma furioso a fine Milan-Napoli: “Siete una banda”

Pioli prosegue così: «Nella costruzione serviva essere più veloci, è mancata la precisione e anche i movimenti giusti. Potevamo gestire meglio certe situazioni, compresa quella sul gol. La reazione c’è stata, palla gol di Leao importante. Il rigore c’era. Un risultato positivo ci sarebbe servito. La prestazione stasera non è negativa, è stata sufficiente, ma non è bastato».

Chi manca di più alla squadra ora tra gli infortunati? Il tecnico risponde così: «Quando le assenze sono tante qualcosa perdi. Parliamo di giocatori che danno qualità tecnica, ma anche presenza in campo come comunicazione. Abbiamo fatto tante gare senza diversi calciatori. La squadra va elogiata. Sicuramente potevamo fare di più in area avversaria, lì siamo mancati. Immaginate l’Inter senza Lukaku, Lautaro e Sanchez. O la Juve senza Ronaldo, Chiesa e Morata. Siamo lì pur avendo fatto tanti match senza Ibra e altri».

Pioli prosegue sull’analisi della sconfitta a San Siro: «Non abbiamo mantenuto le distanze giuste. Servivano più compattezza e coraggio. Abbiamo fatto le cose a metà, così ti allunghi e concedi spazi. Stasera non sempre abbiamo fatto bene».

LEGGI ANCHE -> Infortunio Leao, problema al flessore: l’emergenza continua

Pioli sul peso di giocare il giovedì in Europa League: «Inevitabile che l’Europa League pesi più della Champions perché hai un giorno in meno per prepararti. Siamo tornati da Manchester venerdì mattina ed è un percorso iniziato dei preliminari. Comunque vogliamo reagire, vogliamo restare in alto. Cerchiamo di recuperare energie e giocatori, giovedì partita stimolate e complicata».