Brahim Diaz: “Arrabbiati per l’eliminazione. Posso fare la differenza”

L’intervista del giovane talento Brahim Diaz, fantasista del Milan, dopo l’eliminazione di ieri in Europa League.

Diaz intervista
Brahim Diaz (© Getty Images)

Il suo ingresso in campo ieri sera contro il Manchester United non è bastato ad evitare la sconfitta e l’eliminazione.

Ma Brahim Diaz è sicuramente risultato tra i più attivi, dimostrando di essere una scelta interessante per la formazione del Milan.

Intervistato da Sky Sport, Diaz ha parlato delle sensazioni post-sconfitta: “Siamo arrabbiati e tristi. Non meritavamo di perdere e di uscire, abbiamo fatto una buona partita. Stiamo male, ma dobbiamo pensare alla prossima partita, ne abbiamo già una importante domenica, sulla quale ci dobbiamo concentrare”.


Leggi anche:


Diaz: “Sto bene, ma l’infortunio ha pesato”

Cosa è mancato in casa Milan ieri sera? “Si è visto che siamo una squadra d’esperienza e che siamo un gruppo unito, sono mancati i piccoli dettagli. È chiaro che siamo il Milan e che abbiamo grandi calciatori, saremo competitivi fino alla fine per l’obbiettivo rimasto, ossia il campionato e per provare a vincerlo”.

Sulle sue condizioni: “Mi sento bene, ma torno da un infortunio che mi ha fermato per alcune settimane e ha pesato. Sto ritrovando il ritmo, so di poter essere decisivo da qui a fine stagione”.

Su Ibrahimovic: “Zlatan è molto importante per noi, fa la differenza sia in campo che fuori. Mentalmente ti fa crescere, ti può dare consigli per aiutarti a dare il meglio. È molto importante per noi, anche se il gruppo conta più di tutto. Dobbiamo andare avanti tutti assieme per lo stesso obiettivo”.