Milan, obiettivo Vlahovic | Valutazione alta, Commisso fa muro

Vlahovic è un attaccante molto gradito a Pioli, a cui il Milan prenderà una nuova punta. Il bomber della Fiorentina piace, Commisso ora si oppone.

Dusan Vlahovic
Dusan Vlahovic (©Getty Images)

Il Milan probabilmente prenderà un nuovo centravanti nel prossimo calciomercato estivo. Uno dei nomi maggiormente graditi è quello di Dusan Vlahovic.

L’attaccante della Fiorentina sta finalmente esplodendo in questa stagione: 12 gol nelle 26 presenze messe assieme nella Serie A 2020/2021. Il 21enne serbo sta rispettando le attese che c’erano nei suoi confronti, nonostante la squadra non stia disputando un’annata brillante. Lui è tra i pochi che si sta distinguendo in positivo e ha un mercato importante.


Leggi anche:


Calciomercato Milan, Commisso si oppone alla cessione di Vlahovic

Oggi La Gazzetta dello Sport conferma che il Milan è interessato a Vlahovic. La valutazione del cartellino è elevata, circa 40 milioni di euro. Ma al momento Rocco Commisso, patron della Fiorentina, fa muro e sembra poco propenso a trattare la cessione dell’attaccante.

Va detto che Vlahovic al momento ha manifestato l’intenzione di non rinnovare il contratto con il club toscano. La scadenza è fissata per giugno 2023 e dunque la dirigenza può fissare un prezzo elevato per la vendita del giocatore.

Stefano Pioli stima il talento serbo, è stato proprio lui a farlo esordire nella Prima Squadra viola. I due si ritroveranno contro domenica in Fiorentina-Milan. L’allenatore rossonero spera che il suo ex centravanti non faccia male alla sua formazione, reduce da due sconfitte contro Napoli e Manchester United.

Vlahovic per età e qualità potrebbe essere un buon colpo per l’attacco del Milan nel prossimo mercato estivo. Bisognerà vedere se ci saranno le condizioni economiche per poter imbastire l’operazione. Commisso non intende fare sconti, lo si è visto quando Paolo Maldini e Frederic Massara avevano provato a prendere prima Nikola Milenkovic e poi German Pezzella due sessioni fa. Non è facile trattare con il club toscano e non bisogna dimenticare la concorrenza da battere nella corsa alla punta serba.