Gabbia: “Infortunio periodo particolare. Scamacca? Fortissimo”

Le parole di Matteo Gabbia, centrale di difesa del Milan, nella conferenza stampa del ritiro della Nazionale Under 21

Matteo Gabbia
Matteo Gabbia (©Getty Images)

Il Milan, in questa fase di sospensione del campionato, ha dovuto salutare la maggior parte dei suoi giocatori. Son ben quattordici i rossoneri che hanno raggiunto le rispettive Nazionali per disputare i turni delle qualificazioni al Mondiale di Qatar 2022 e della fase a gironi dell’Europeo Under 21.

È un onore, certamente, sapere che i propri giocatori sono importanti anche per il prestigio delle nazioni a cui appartengono. Per quanto riguarda noi, è un piacere ancora più grande quando i calciatori vengono reclutati nelle Nazionale Italiana. Purtroppo, è soltanto uno il giocatore del Milan partito con l’Italia di Roberto Mancini: Gianluigi Donnarumma.

Gli altri due, che sarebbero dovuti essere convocati, hanno dovuto dare forfait per infortunio, sia Davide Calabria che Alessio Romagnoli. Ma guardando alla Nazionale dei più piccoli, quella Under 21, ci sono altri due rossoneri che sono stati convocati da Paolo Nicolato per disputare la fase a gironi dell’Europeo Under 21.

Parliamo di Matteo Gabbia e Sandro Tonali. Soprattutto il primo, non ha passato una bella annata. A causa di un brutto infortunio al ginocchio è stato lontano dal campo per circa due mesi, ed ha debuttato nel suo rientro soltanto nella gara contro il Napoli della scorsa settimana. Matteo, che adesso è pronto a rimettersi in mostra con la maglia degli azzurrini, ha parlato del lungo infortunio nella conferenza stampa del ritiro della Nazionale Under 21.


Leggi anche:


Le parole di Matteo Gabbia

Gabbia ha disputato cinque partite da titolare nelle prime undici gare della stagione del Milan. Poi il brutto infortunio lo ha fermato. Adesso il giovane è pronto alla rivalsa come ha ben sottolineato ai microfoni di Rai Sport nella conferenza stampa del ritiro degli azzurrini:

E’ stato un periodo molto particolare. L’infortunio mi ha bloccato in un periodo in cui stavo giocando con continuità. Ho avuto comunque la fortuna di giocare contro il Napoli e ho avuto buone sensazioni da quella gara. Sono pronto per dare il mio contributo in Nazionale“.

Il giocatore del Milan ha poi parlato anche del suo compagno azzurrino Scamacca: “Parliamo di un attaccante fortissimo che sta crescendo molto. Siamo tutti contenti di averlo con noi in questo gruppo, ci dara’ una grande mano in queste tre partite. Nel reparto offensivo siamo molto completi e competitivi”.