Van Basten vuole abolire una regola nel calcio: “Ci sarebbe più spettacolo”

Marco Van Basten, ex leggenda rossonera, ha proposto un clamoroso cambio regolamentare per spettacolarizzare il gioco del calcio.

Marco Van Basten (© Getty Images)
Marco Van Basten (© Getty Images)

Ogni volta che i tifosi del Milan sentono pronunciare il nome di Marco Van Basten il loro cuore ha un sussulto d’amore. Il Cigno di Utretch ha fatto la storia del Diavolo a cavallo tra gli anni ’80 e ’90 siglando 125 reti e vincendo 4 scudetti e tre Champions League (seppur l’ultima senza mai scendere in campo nel 1994).

L’olandese dopo aver appeso gli scarpini al chiodo, ufficialmente nel 1995 ma senza scendere in campo dal 1993, è diventato prima allenatore e poi consigliere FIFA iniziando una sua personalissima lotta contro un punto del regolamento che non ha mai particolarmente amato.


Leggi anche:


Van Basten: “abolirei il fuorigioco”

Marco Van Basten ha segnato tra Milan, Ajax e Olanda ben 301 reti in carriera e vincendo tutto ciò che un calciatore possa voler vincere in carriera, tra cui anche un europeo con la maglia Oranje.

Dopo il suo ritiro e delle apparizioni in panchina, il Cigno di Utrecht ha deciso di intraprendere una carriera nella politica del calcio. Nel 2017, quando era consigliere FIFA diede vita a una battaglia per l’abolizione della regola del fuorigioco.

Intervistato dai britannici di Sky Sports l’ex centravanti è tornato su quella sua proposta, ecco un estratto:

“Ho sempre creduto che il fuorigioco non fosse una buona norma e senza il calcio è assolutamente possibile, anzi, sono certo che senza sarebbe anche meglio. Il calcio è un gioco meraviglioso ma dovremmo fare di più per spettacolarizzarlo ancora. Se troviamo il modo di segnare più gol lo spettacolo e l’interesse può solo aumentare”.

L’ex calciatore spiega anche che i difensori non verrebbero penalizzati:

Gli attaccanti sono penalizzati dal fuorigioco ma toglierlo non penalizza i difensori. Sarebbe tutto diverso e verrebbe studiato un modo per marcare gli attaccanti. Sarebbe ancora più spettacolare e le squadre sarebbero motivate a trovare nuove soluzioni per attaccare e difendersi. Credo che bisognerebbe provare al fine di aumentare l’interesse verso un gioco che amo.