Hauge-Milan, incontro a fine anno | Calhanoglu consiglia di restare

Hakan Calhanoglu incontrerà la Norvegia sabato sera. Per l’occasione, il turco ha parlato del compagno Jens Petter Hauge in un’intervista 

Calhanoglu e Hauge
Calhanoglu e Hauge (© Getty Images)

Dalla Norvegia ci arrivano novità riguardanti Jens Petter Hauge. Secondo il sito vg.no, il giovane arrivato dal Bodo/Glimt potrebbe essere prossimo alla cessione in prestito da parte del Milan. Il norvegese, arrivato in rossonero per soli 5 milioni di euro, aveva impressionato parecchio all’inizio della sua avventura a Milano.

Jens Petter aveva messo a segno anche due bellissimi gol, molto simili tra loro ma che avevano lasciato intravedere una grande tecnica e padronanza nella fase offensiva. Dopo le reti, però, Hauge ha faticato a trovare spazio sul campo. Pioli, con Rebic e Leao disponibili sulla fascia sinistra d’attacco, è stato spesso costretto a lasciare il giovanissimo del nord Europa in panchina.

E la situazione per Hauge è sicuramente peggiorata con l’esclusione forzata dall’Europa League. Quindi, l’ultima presenza dell’ex Bodo/Glimt in campionato risale allo scorso 18 gennaio, match giocato contro il Cagliari.

Il poco spazio che avuto Jens Petter nel Milan fa ipotizzare una sua eventuale cessione in prestito in estate. È chiaro che la società rossonera ha visto grandi qualità in lui, e potrebbe valutare di fargli raccogliere la giusta esperienza all’esterno del club.

A proposito della possibile cessione in prestito di Hauge si è espresso Hakan Calhanoglu. Il trequartista rossonero incontrerà sabato sera, con la sua Turchia, proprio la Norvegia di Jens Petter.


Leggi anche:


Calhanoglu: “Hauge deve restare e combattere”

In vista di Norvegia-Turchia, Hakan Calhanoglu è stato intervistato dal sito norvegese vg.no. Il turco è stato chiamato a parlare del compagno Hauge – rivale sabato sera – e della sua ipotetica cessione.

Hakan si è detto contrario al possibile prestito di Jens Petter: “Gli chiederò di restare e combattere per entrare nella squadra. Ha molta qualità e se lavora sodo e fa del suo meglio, può entrare a far parte della formazione titolare”.

Calhanoglu ha risposto in maniera dettagliata su cosa pensa del compagno Hauge: “Prima di tutto voglio dire che mi piace Jens come persona, è un bel tipo. È giovane. È stato un grande passo per lui andare da Bodø / Glimt a Milano. Ma quando ne ha la possibilità, fa sempre un buon lavoro. Lavora molto e ho fiducia in lui. Ha un grande talento. Sono molto felice di giocare con lui”.

Il trequartista turco ha concluso dando dei consigli ad Hauge per riuscire ad affermarsi al Milan: “Deve lavorare. Deve credere in se stesso. Non è facile giocare nella formazione titolare, abbiamo molti giocatori di qualità, quindi deve prendersi il suo tempo. Deve lavorare di più con la tattica e in ciò che l’allenatore gli richiede, ma il suo momento verrà sicuramente”.