Serie A su DAZN: quanto costerà il nuovo abbonamento

I tifosi vogliono sapere il prezzo da pagare per l’abbonamento DAZN a partire dalla Serie A 2021/2022. I costi da sostenere rappresentano un aspetto fondamentale.

Diletta Leotta (©Getty Images)

Ormai è ufficiale che sarà DAZN a trasmettere tutte le partite di Serie A nel prossimo triennio. La nota piattaforma streaming ha investito 840 milioni di euro per assicurarsi 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva (con un partner ancora da definire).

In Lega Calcio sono stati 16 i club italiani a votare a favore di DAZN, mentre i 4 ad aver espresso voto contrario sono stati: Sassuolo, Sampdoria, Genoa e Crotone. Non è ancora da escludere un ricordo da parte di Sky, grande sconfitto un questa assegnazione dei diritti TV del calcio italiano. Potrebbe comunque ottenere tre match di co-esclusiva, per i quali ha già offerto 70 milioni. Lunedì ci sarà una nuova votazione. Se la proposta non verrà accettata, verrà riformulato il bando d’asta per quello che è il ‘Pacchetto 2’ e potrebbero entrare in scena altri broadcaster.


Leggi anche:


DAZN, quale prezzo pagheranno gli abbonati per la Serie A?

Ovviamente i tifosi vogliono sapere che prezzo dovranno pagare per l’abbonamento a DAZN a partire dalla Serie A 2021/2022. Attualmente la piattaforma streaming trasmette solamente tre partite a giornata e costa 9,99 euro al mese. Questa cifra comprende anche Serie B, Liga, altri campionati e altri sport.

Veronica Diquattro, amministratore delegato di DAZN, all’agenzia ANSA ha spiegato che: «Il prezzo rifletterà la nostra filosofia, sarà più accessibile di quello attuale. Prima di fine campionato comunicheremo le nuove offerte».

L’A.D. della divisione Southern Europe dell’azienda britannica promette che il costo sarà inferiore a quello sostenuto attualmente dagli appassionati per seguire tutta la Serie A tra Sky e DAZN.

Oggi La Gazzetta dello Sport scrive che l’abbonamento dovrebbe costare tra i 30 e i 35 euro. Comunicazioni ufficiali verranno fatte più avanti, ma questo sembra l’orientamento. Inoltre, non ci sarà la possibilità di acquistare singole partite.

Salvo sorprese, l’abbonamento sarà valido per sei dispositivi differenti e ci potranno essere al massimo due collegati contemporaneamente sullo stesso evento. Ovviamente niente decoder, basterà scaricarsi l’app di DAZN disponibile su smartphone, tablet, pc, Smart TV e consolle di gioco.

Basterà una connessione da 8 megabit per usufruire di un buon servizio. DAZN ha stipulato un accordo con TIM, i cui clienti beneficeranno di alcuni vantaggi con offerte dedicate.