Milan-Mandzukic, operazione rilancio: in campo per il riscatto!

Futuro tutto da scrivere per Mario Mandzukic. L’attaccante dovrebbe ritornare a disposizione per la sfida contro il Parma. Il croato ha voglia di mettersi alle spalle i problemi muscolari e di convincere il Milan a riscattarlo

Mario Mandzukic
Mario Mandzukic (© Getty Images)

Mario Mandzukic non ha ancora fatto il suo rientro in gruppo. L’attaccante croato, che ha giocato l’ultima partita lo scorso 18 febbraio, nell’andata dei sedicesimi di finale di Europa League, non ci sarà domani contro la Sampdoria.

L’ex Juventus dovrebbe tornare ad allenarsi con i compagni  la prossima settimana così da poter strappare una convocazione per la trasferta di Parma, valevole per la trentesima giornata di Serie A, in programma fra otto giorni, al Tardini.

Fin qui l’avventura in rossonero di Mandzukic è davvero da dimenticare. Il calciatore, arrivato durante il calciomercato di gennaio, per dare una mano a Zlatan Ibrahimovic in avanti, ha messo assieme solamente 158 minuti di gioco, grazie alle quattro presenze in Serie A e una in Europa League.

Entrando nel dettaglio: Mandzukic ha fatto il suo esordio nella sfida di San Siro, dello scorso 23 gennaio, che ha visto il Milan perdere contro l’Atalanta. 20 minuti, in cui non è riuscito a lasciare la sua firma, così come nei successivi match di campionato.

L’ex Juventus ha giocato contro il Bologna, 17 minuti in cui si è reso utile soprattutto in fase difensiva, e contro Crotone (13) e Spezia (26), prima della sfida, come detto, di Europa League. Il suo ultimo, e unico vero match, visto che è stato impiegato da Pioli come titolare per più di 80 minuti.


Leggi anche:


Riscatto possibile

Appare chiaro che il primo a non essere soddisfatto di questa avventura è lo stesso Mario Mandzukic, che sta lavorando duro per cercare di riuscire a dare una mano in questo finale di stagione. Chiudere in bellezza significherebbe avere qualche possibilità di prolungare il contratto, che scadrà il prossimo 30 giugno.

La qualificazione in Champions League permette al Milan di poter esercitare il diritto di prolungare il contratto ma Mandzukic dovrà prima convincere Pioli e tutto il suo staff. I rossoneri nel frattempo hanno sondato il mercato alla ricerca di un nuovo centravanti, con Belotti e Vlahovic nel mirino