Milan-Sampdoria, Pioli con l’attacco titolare: le probabili formazioni

Il Milan si prepara a tornare in campo, contro la Sampdoria. Pochi i dubbi di formazione, che verranno sciolti con l’allenamento di questa mattina. Le ultime 

Ibra e Rebic
Ibra e Rebic (© Getty Images)

Finalmente in campo. Il Milan è pronto a sfidare la Sampdoria, per la ventinovesima giornata di Serie A. Ieri, Stefano Pioli ha ritrovato tutti i giocatori reduci dagli impegni con le loro Nazionali, oggi in mattinata si tornerà a lavorare e le idee sulla formazione da schierare, contro i blucerchiati, alla vigilia di Pasqua, alle ore 12.30, saranno molto più chiare.

In realtà i dubbi non sono poi così tanti. Ci sarà da monitorare giornalmente, con i tamponi, la situazione legata a Gigio Donnarumma ma salvo sorprese sarà tra i pali a difendere il Milan.

Poi si regista un dubbio per reparto. In difesa con i forfait di Calabria e Romagnoli, le scelte non possono che ricadere su Theo Hernandez a sinistra, Kjaer e Tomori al centro, e uno tra Dalot e Kalulu sulla destra. Un ballottaggio, che vede attualmente favorito il portoghese ma non si può escludere il sorpasso del francese.

Sorpasso che spera di compiere Ismael Bennacer, che dopo l’ora di gioco con l’Algeria, ha voglia di scendere in campo da titolare, anche con la maglia del Milan. Sicurissimo del posto è chiaramente Franck Kessie, con l’ex Empoli in ballottaggio con Tonali e Meite, che hanno avuto la possibilità di allenarsi per tutta la settimana con Pioli. L’italiano è, al momento il favorito, ma Bennacer può ancora convincere il mister.


Leggi anche:


Tornano insieme Calhanoglu-Ibra-Rebic

Sulla trequarti, il Milan riabbraccia un Hakan Calhanoglu tirato a lucido. Il turco, protagonista assoluto, tra gol e assist, con la sua Nazionale, ha dimostrato di aver ritrovato lo smalto perso prima del covid, ed è pronto a chiudere alla grande la stagione, così come Ante Rebic.

Il croato si è messo alle spalle i problemi all’anca e con la riduzione della squalifica, ad una giornata, si appresta a giocare dal primo minuto sulla sinistra. Ancora out Leao e Mandzukic; da valutare, invece, ci sono le condizioni di Brahim Diaz.

Sulla destra, a completare il terzetto di trequartisti Saelemaekers è in vantaggio su Castillejo. In attacco, chiaramente, ci sarà Zlatan Ibrahimovic, altro calciatore al quale la Nazionale ha davvero fatto bene.

Milan 4-2-3-1: Donnarumma; Kalulu (Dalot), Kjaer, Tomori, Theo; Tonali (Bennacer), Kessie; Saelemaekers (Castillejo), Calhanoglu, Rebic; Ibrahimovic.