Serie A, Highlights Bologna-Inter: video gol e sintesi del match

Bologna-Inter, cronaca e video highlights del posticipo della 29.a giornata di Serie A disputato sabato 3 aprile allo stadio Dall’Ara

Bologna-Inter
Bologna-Inter (Getty Images)

L’Inter si presenta al Dall’Ara consapevole di poter approfittare dei due pareggi di Milan e Juventus con Sampdoria (1-1) e Torino (2-2). Il primo tempo riserva davvero poche emozioni fino alla mezzora con i due portieri inoperosi e l’assenza di occasioni da gol. Solito canovaccio per l’Inter che al primo vero affondo passa in vantaggio grazie a Lukaku. Sul cross di Bastoni, l’attaccante belga colpisce a colpo sicuro di testa. Ravaglia, sostituto di Skorupski in porta, respinge con il viso ma Lukaku è lesto a ribattere in rete con il più facile dei tap in.

Avanti 0-1, l’Inter controlla il vantaggio e rischia solo nel finale di tempo quando, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Soriano, sfuggito alla marcatura di Lautaro, non concretizza adeguatamente una conclusione dall’area piccola con Handanovic che tira un sospiro di sollievo.


Leggi anche 


Bologna-Inter, il secondo tempo

Nella ripresa, l’Inter ha subito l’occasione per il raddoppio con Lautaro Martinez. Gran tiro dell’argentino dal limite e palla che si infrange sul palo a Ravaglia battuto. Al 63′ si rivede il Bologna in attacco con una bella girata di Sansone sulla quale Handanovic fa buona guardia e blocca con sicurezza

PER IL VIDEO CON GLI HIGHLIGHTS DI INTER-BOLOGNA | CLICCA QUI 

Seguono venti minuti di stasi con il Bologna troppo sterile in avanti e l’Inter in controllo senza affanno. Una nuova occasione da gol per i nerazzurri arriva all’80’ con Hakimi contrastato da Soumaro in area al momento della conclusione. Il tentativo di forcing finale del Bologna è tutt’altro che irresistibile. Finisce 0-1.  Tre punti di platino per l’Inter che si porta a +8 sul Milan con un match in meno, quello contro il Sassuolo, che sarà recuperato mercoledì prossimo. Lo Scudetto è saldamente in mano agli uomini di Conte che, nonostante le dichiarazioni di circostanza, possono già iniziare a fare i calcoli su quando sarà possibile festeggiare in anticipo.