Serie A, Highlights Milan-Sampdoria: gol e azioni salienti | Video

Milan-Sampdoria, gli highlights del match delle 12.30 della 29ª giornata di Serie A disputato sabato 3 aprile

Ibrahimovic Augello
Ibrahimovic e Augello (©GettyImages)

Il Milan ritrova Ibrahimovic, dopo le due gare con la Svezia. Ritornano molti nazionali, mentre Ante Rebic parte dalla panchina per dare un’alternativa a gara in corso a Pioli. Al centro del campo torna la coppia che ha incantato mezza Europa, Kessiè-Bennacer. Saelemaekers ritrova al sua vecchia posizione di terzino, per sostituire l’infortunato Calabria.

Partono bene gli uomini di Ranieri, che si fanno vedere pericolosamente dalle parti di Donnarumma soprattutto con una serie di corner calciati bene. Il Milan perde diversi palloni sanguinosi in costruzione, e non riesce a creare palle gol nei primi 20 minuti. Ed è ancora su calcio piazzato che la Samp va vicina al vantaggio. Thorsby vola in cielo e stacca di testa, ma Donnaruma si distende e mette in corner.

Il Milan si fa pericoloso sulla prima iniziativa di Saelemaekers sulla destra al 35”, ma Ibra non riesce a correggere in porta l’assist del belga per l’ottimo intervento di Thorsby. Al 42” episodio molto dubbio all’interno dell’area doriana. Ibrahimovic in posizione di ala destra chiede l’uno due a Calhangolu, sul pallone di ritorno Augello frana sullo svedese, ma per l’arbitro è tutto regolare.

Un Milan in crescendo finisce il primo tempo in avanti, dopo aver faticato molto per la prima mezz’ora.


Leggi anche:


Milan-Sampdoria, il secondo tempo

Il Milan non riesce a essere incisivo come nella fine del primo tempo, e nei primi 10 minuti non succede praticamente nulla. Al 57” i rossoneri regalano di fatto il vantaggio alla Samp, con un erroraccio di Theo Hernandez. Il francese appoggia centralmente per Quagliarella ai 25 metri, che di prima intenzione beffa Donnarumma che era al limite della sua area. Un gol stupendo di Fabio Quagliarella che segna il suo terzo gol al Milan.

PER IL VIDEO CON I GOL DI FIORENTINA-MILAN | CLICCA QUI

Ma proprio un minuto dopo il vantaggio della Sampdoria, già ammonito Silva interviene dritto sulla caviglia di Castillejo. Secondo giallo e rosso per il numero 5 e Doria in 10.

Il Milan carica a testa bassa ma la Samp in 10 uomini regge bene. Nessuna azione pericolosa ma tante palle buttate in area per i rossoneri. Audero praticamente mai impegnato fino al minuto 80”. E’ Rebic il più pericoloso, e al minuto 83” dopo uno scambio con Hauge arriva davanti al portiere della Samp in aera piccola, ma non riesce a imprimere al pallone la giusta forza, spazza sulla linea Colley.

Praticamente al primo tiro in porta il Milan trova il gol del pari con il neo entrato Hauge. Il norvegese riceve palla da Kessiè in transizione, sterza sul destro e mette dentro alla sua maniera. Passano pochi secondi e Calhangolu scalda i guantoni ad Audero da 20 metri con un destro secco, che il portiere mette a lato. Clamoroso al 92” il palo di Kessie dopo una combinazione sullo stretto con Ibrahimovic, il Milan sfiora il gol del vantaggio.

Finisce 1 a 1 San Siro, il Milan perde ancora punti preziosi in casa.