“Donnarumma deve pensare meno ai soldi”: la critica dell’ex Inter

Pagliuca spende parole di elogio per Donnarumma, però ha anche un appunto da fargli riguardante le sue richieste di ingaggio al Milan.

Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

Il Milan vorrebbe rinnovare il contratto di Gianluigi Donnarumma, ma non c’è ancora l’accordo. La trattativa con l’agente Mino Raiola non sembra affatto vicina alla fumata bianca.

Il club rossonero è disposto a fare uno sforzo economico, aumentando l’ingaggio del portiere dai 6 milioni di euro netti attuali a circa 8 (bonus inclusi). Una proposta che in un mondo normale dovrebbe bastare, però il procuratore insiste chiedendo uno stipendio da circa 10 milioni a stagione. Follia. Le negoziazioni sono in standby.


Leggi anche:


Pagliuca “punzecchia” Donnarumma

Gianluca Pagliuca, ex portiere dell’Inter e della Nazionale, in un’intervista concessa al quotidiano Libero ha così parlato di Donnarumma: «Possiede qualità pazzesche. Già oggi è tra i più forti, ma non è ancora il numero uno. Per diventarlo deve cercare di pensare meno ai soldi dell’ingaggio e solo a migliorarsi».

Pagliuca riconosce il valore del portiere del Milan e le grandi prospettive che può avere per il futuro. Però gli consiglia di essere maggiormente concentrato sul lavoro e accantonare certe richieste riguardanti lo stipendio.

Finora è sempre trapelata la volontà di Donnarumma di restare in rossonero, ma per com’è la situazione oggi qualche dubbio è lecito che ci sia. Se il desiderio di rimanere è così forte, perché non c’è ancora il rinnovo? Vedremo se nelle prossime settimane la situazione si sbloccherà.

Il Milan ha messo sul tavolo un’offerta congrua, se non superiore, al valore dell’estremo difensore campano. Sarebbe clamoroso se maturasse un addio a parametro zero. Donnarumma si rivelerebbe decisamente irriconoscente verso un club che lo ha lanciato nel grande calcio, arricchendolo tantissimo e difendendolo sempre. Ci si appella al buon senso. Vedremo se Raiola ne avrà.