Milan, mezzo passo falso e addio Scudetto | San Siro è un tabù

Il Milan deve rivedere i piani per il finale di stagione. Ma soprattutto continua ad avere scarso feeling con il proprio stadio.

Calhanoglu e Colley
Calhanoglu e Colley (©Getty Images)

I sogni di gloria, quelli che forse erano più grossi anche delle iniziali ambizioni, se ne vanno definitivamente in un assolato pomeriggio pasquale. Il Milan compie un altro inaspettato mezzo passo falso e si ferma in casa contro una buona Sampdoria.

L’1-1 di ieri a San Siro certifica l’addio al sogno Scudetto. Perché i rivali dell’Inter, con una gara ancora da recuperare, sono saliti a +8 e non sembrano voler arrancare. Se Lukaku e compagnia rappresentano il cinismo e la concretezza, la squadra di Stefano Pioli appare l’esatto opposto.

Macchinosa, ballerina e con troppi elementi in calo evidente. L’approccio di ieri contro la Samp è risultato deleterio, tant’è che nel primo tempo la buona formazione di Claudio Ranieri ha giocato meglio, permettendosi anche molto possesso palla e andando a sfiorare più volte il gol.


Leggi anche:


Theo Hernandez, errore fatale: lo specchio del Milan di oggi

La conferma del momento ricco di alti e bassi in casa Milan è l’errore di Theo Hernandez. Uno dei giocatori più brillanti, vera e propria arma della squadra di Pioli, ha ‘punito’ i suoi regalando a Fabio Quagliarella il pallone del momentaneo vantaggio blucerchiato.

Theo ha provato a rifarsi nel finale, cominciando a sterzare ed a dare il tutto per tutto nel tentativo di rimonta. Ma non può bastare, gli errori di concentrazione così palesi non possono capitare in un momento così delicato della stagione. Ma come il terzino anche un Ibrahimovic spento, un Calhanolgu affaticato e tante altre prestazioni non indimenticabili.

Theo Hernandez
Theo Hernandez (© Getty Images)

Il pari dell’ottimo Jens-Petter Hauge risolve in parte i problemi del Milan. Che guardando la classifica comincia anche a tentennare. Dietro al Diavolo vi sono diverse contendenti che soffiano molto forte. L’Atalanta si è presa il terzo posto, Juve e Napoli sono lì e con la vittoria di una delle due nel recupero di mercoledì prossimo il secondo posto dei rossoneri sarebbe decisamente a rischio.

Maledizione San Siro: 6 gare senza vittoria

Tra campionato e coppe il Milan non riesce più a vincere nel proprio stadio. San Siro è un tabù in questo 2021, anche se già nel girone d’andata i pareggi contro Roma, Verona e Parma erano stati dei precisi campanelli d’allarme. Sono 6 gare ufficiali che Ibra e compagni non vincono in casa.

L’ultimo successo risale al 7 febbraio (4-0 sul Crotone), poi sono arrivati tre pareggi e tre sconfitte. Tra queste anche lo 0-1 con il Manchester United che ha decretato l’uscita di scena del Milan dall’Europa League. Incredibile come in stagione i rossoneri abbiano vinto solo 9 delle 22 partite casalinghe finora giocate.