Calciomercato Milan, ad un passo dai rossoneri: “Poi è cambiato tutto”

La giovane promessa del calcio ungherese era stato a un passo dal Milan. Le parole di Giovanni Costantino sulla trattativa: “E’ stato molto vicino”

Dominik Szoboszlai
Dominik Szoboszlai (Gettyimages)

Giovanni Costantino è recentemente intervenuto a calciomercato.com. L’assistente di Marco Rossi sulla panchina dell’Ungheria, tra i vari temi trattati, ha parlato del talento del Lipsia Szoboszlai. Il classe 2000, che aveva incantato con la maglia dei RedBull Salisburgo, era stato vicinissimo ad approdare a Milanello nell’estate del 2020, quando le sorti del club dal punto di vista tecnico era tutte ancora da decidere. Quell’estate fu infatti caratterizzata dal bivio Rangnick, quando l’allenatore ex Lipsia fu scartato poi dalla riconferma di Stefano Pioli.

L’allenatore parmigiano si guadagnò allora il rinnovo con i fatti, mentre la dirigenza – dopo aver rivoluzionato i piani per il progetto Rangnick – decise di cambiare strategia anche sul mercato. A luglio infatti, con l’arrivo imminente del tedesco alla guida dei rossoneri, il fiore all’occhiello della finestra estiva sarebbe dovuto essere proprio Dominik Szoboszlai. Con il 20enne, corteggiato moltissimo dal Milan, una volta saltato Rangnick si troncò anche la sua trattativa.


Leggi anche:


Costantino su Szoboszlai: “Scelta giusta per lui”

L’assistente dell’allenatore dell’Ungheria, Giovanni Costantino è intervenuto su calciomercato.com, ha parlato del giovane neo acquisto del Lipsia Szobozlai. Il futuro del classe 2000 sembrava a tinte rossonero, con l’arrivo di Rangnick sulla panchina del Milan, ma come ha sottolineato lo stesso Costantino, senza il tedesco non se ne fece nulla. Un giovane sicuramente di qualità superiore, che adesso è passato proprio al Lipsia. I destini del giocatore e di Rangnick però non si sono mai incrociati, visto che il tecnico nel 2020 si era dimesso dal gruppo RedBull.

Tornando alla trattativa sfumata con il Milan, pare che Szobozlai sia stato veramente a un passo dal vestire la maglia del Milan. “La trattativa fu lunghissima – racconta Costantino – spesso parlavo con lui”. In Italia il ragazzo avrebbe sicuramente avuto qualche difficoltà, visto che il cambiamento dal punto di vista tattico sarebbe stato drastico. Ancora il secondo allenatore dell’Ungheria molto vicino al ragazzo ha confessato che la scelta per lui si è rivelata quella giusta.

In ogni caso il 20enne non ha ancora potuto esprimere le sue potenzialità in Germania, visto l’infortunio il grave infortunio al flessore.