Ibrahimovic, attacco degli animalisti: “Miserabile codardo, uccise un leone”

Zlatan Ibrahimovic è finito al centro di una bufera mediatica per un episodio datato oltre dieci anni fa in Africa.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Il rinnovo di contratto, ormai prossimo, ha galvanizzato Zlatan Ibrahimovic che promette di fare scintille in campo. Tuttavia non ci sono solo belle notizie per la punta svedese, che in queste ore ha subito un duro attacco per un episodio che lo ha visto coinvolto in Africa nel 2011.

La vicenda è totalmente estranea al calcio, ma ha coinvolto Ibra nella sua sfera privata quando il calciatore spesso si è isolato, diversamente da quanto accaduto in campo. L’ex calciatore dei Los Angeles Galaxy ha scatenato le ire delle sfere animaliste mondiali, con attacchi diretti alla sua persona.


Leggi anche:


Dalla Svezia: “Ibra ha ucciso un leone”

In tempi recentissimi Zlatan Ibrahimovic si è definito una bestia indomabile, a differenza dei leoni, e in queste ore alcuni giornali sostengono che lo svedese abbia ucciso un esemplare del re della Savana. L’accusa arriva dal quotidiano Expressien che ha svelato una lista di cacciatori che nel 2011 hanno importato in Svezia parti o resti di animali, tra cui i grandi felini, dall’Africa.

La lista è composta da 82 nomi, e tra i quali la più celebre è quella del calciatore, che in quegli anni vestiva la maglia del Milan durante la presidenza Berlusconi. Il reportage chiarisce sin da subito che l’atleta dispone di una regolare licenza di caccia e che in Sud Africa l’uccisione di un leone sia consentita. Ibra avrebbe nella sua abitazione resti pelle, cranio e mascella dell’animale.

Il calciatore ha glissato alle accuse con un lapidario “no comment“, tuttavia il web è insorto contro i profili social dello svedese, in particolar modo le associazioni ambientaliste e animaliste. L’attacco più duro è arrivato dal Peta, associazione animalista di stampo mondiale che su Twitter ha bacchettato la punta del Milan con parole non al miele: “Ibrahimovic si definisce un animale feroce, ma il fatto che egli spari ai leoni mostra solo che è un codardo e che ha inclinazioni violente”.