Milan, l’attaccante rientra dal prestito: Maldini può riprovarci

L’attacante ha svelato il suo futuro. Niente permanenza in Germania, dove sta facendo molto bene, dunque può finire sul mercato.

Maldini
Paolo Maldini (©Getty Images)

Continua la caccia del Milan ad un centravanti in vista della prossima stagione. Tra le priorità assolute del club rossonero c’è quella di reperire una punta che abbia delle caratteristiche tecniche ed atletiche promettenti e già rilevanti.

L’idea è di arrivare ad una punta che possa affiancare Zlatan Ibrahimovic, che l’anno prossimo compirà 40 anni, per poi pian piano sostituirlo come centravanti titolare del Milan. E sembra che Paolo Maldini stia seguendo già diverse piste in tal senso.

Una potrebbe rispuntare e tornare di moda a breve. Si tratta dell’ipotesi Luka Jovic, centravanti serbo che attualmente gioca in prestito all’Eintracht Francoforte. Un nome già molto noto dalle parti di Milanello, visto che lo scorso anno si era parlato spesso di un suo possibile approdo in rossonero.

Jovic è di proprietà del Real Madrid, che nel 2019 lo ha acquistato per circa 60 milioni di euro. Un colpaccio di mercato che però non ha reso affatto. Come è noto l’esperienza spagnola di Jovic si è sviluppata tra prestazioni non rilevanti, pochissimi guizzi offensivi e tanti infortuni.


Leggi anche:


Jovic rivela: “Non resterò all’Eintracht Francoforte”

Letteralmente positivo il rendimento di Luka Jovic da gennaio scorso, quando il giovane attaccante serbo ha scelto di seguire il cuore e tornare sui propri passi. Il serbo infatti ha accettato l’ipotesi di ritornare nell’Eintracht Francoforte per il girone di ritorno.

Non molti gol ma prove sicuramente convincenti per il classe ’97, che si sta trovando a meraviglia nel tandem offensivo accanto all’ex rossonero André Silva. Ma il suo futuro è ancora un rebus, visto che Jovic stesso ha ammesso di non poter restare in Germania nella prossima stagione.

Luka Jovic
Luka Jovic (©Getty Images)

Queste le sue rivelazioni sui canali ufficiali dell’Eintracht: “Tutti sanno che il mio cartellino è di proprietà del Real, tornerò lì al termine della stagione. Al momento non posso certamente parlare del mio futuro. Ho scelto di tornare all’Eintracht a gennaio perché è una società importante per me. Avevo offerte da club anche più prestigiosi ma ho voluto aiutare questa squadra”.

Jovic dunque non verrà riscattato dall’Eintracht ed è destinato a tornare a Madrid. Dove però non è troppo stimato e viene considerato un elemento di troppo. Il Milan a questo punto potrebbe seriamente tentare un nuovo approccio in vista della prossima stagione.

L’idea di Maldini è quella di lavorare ai fianchi del Real e valutare il colpo Jovic. Per qualità e caratteristiche il 24enne sarebbe il centravanti ideale da affiancare sia a Ibrahimovic sia a Rebic, che lo conosce molto bene fin dai tempi di Francoforte.