Rinnovo Ibrahimovic, settimana decisiva | Le ultime sulla firma

Sembra tutto apparecchiato per la firma di Ibrahimovic con il Milan. Il campione svedese rinnoverà fino a giugno 2022.

Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Tutto pronto e apparecchiato. Il futuro di Zlatan Ibrahimovic sarà ancora a tinte rossonere. Nessuna novità eclatante, visto che il campione svedese da tempo aveva fatto intendere di voler proseguire la sua carriera nel Milan e rinnovare il contratto.

L’accordo attuale scade a giugno prossimo, dopo il termine del campionato. Ma il Milan e Ibra hanno già da giorni trovato la formule giusta per proseguire insieme anche per la stagione 2021-2022. Lo svedese si è rinfrancato, ha ritrovato gol ed entusiasmo e soprattutto ha scelto di rimandare il ritiro dal calcio giocato allungando di fatto l’enorme carriera.

Come confermato dalla Gazzetta dello Sport, la firma di Ibrahimovic arriverà a breve. Nessuna interferenza del solito Mino Raiola, che invece sta facendo resistenza con il Milan per i rinnovi di Donnarumma e Romagnoli. Piena autonomia di scelta per Zlatan, che ha sposato il progetto rossonero.

Prossima settimana decisiva: pare che tra lunedì e martedì Ibrahimovic incontrerà la dirigenza del Milan per apporre la firma sul nuovo contratto annuale, con scadenza 30 giugno 2021. Ovviamente per celebrare tale annuncio i rossoneri potrebbero preparare qualcosa di speciale sui social.


Leggi anche:


I dettagli del rinnovo di Ibrahimovic: ingaggio confermato

Ancora non sono stati annunciati i dettagli economici del nuovo accordo, ma Ibrahimovic dovrebbe vedersi confermare l’attuale stipendio netto. L’attaccante percepisce 7 milioni a stagione e dunque il Milan pare essere propenso a continuare su queste cifre.

Il tutto coadiuvato dal Decreto Crescita. Il Milan sfrutterà tale agevolazione fiscale emessa dal Governo, che permette alle aziende italiane di avere uno sconto sugli emolumenti lordi di lavoratori e professionisti che negli ultimi 2-3 anni hanno agito all’estero.

In questo preciso caso rientra anche il rinnovo di Ibrahimovic. Anziché circa 14 milioni lordi per la prossima stagione, il Milan grazie a tale decreto potrà risparmiare qualcosa, andando a pagare al massimo 10,5 milioni complessivi per l’ingaggio di Ibra.

Con il rinnovo per la prossima stagione, il Milan diventerà il club nel quale Ibrahimovic ha disputato il maggior numero di annate. Ben cinque, anche se divise in due fasi: la prima dal 2010 al 2012 e la seconda attuale dal gennaio 2020 all’estate 2022. Superato il record di quattro stagioni in forza al PSG.