Ibrahimovic verso la squalifica “soft” | Il precedente di Insigne

Non dovrebbe essere lunga la squalifica di Zlatan Ibrahimovic dopo il rosso diretto di Parma. C’è un precedente significativo in tal senso.

Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Oggi pomeriggio il Milan attende il responso del Giudice Sportivo in merito alla squalifica per Zlatan Ibrahimovic. L’attaccante è stato espulso sabato scorso nel match di Parma, con l’arbitro Fabio Maresca che avrebbe udito espressioni ingiuriose da parte dello stesso.

Un rosso diretto che ha lasciato un po’ tutti sorpresi. Anche dopo la riproposizione delle immagini di tale episodio. Sembra infatti dai replay con audio naturale che Ibra non si rivolga a Maresca con parole ineducate, ma al massimo con proteste reiterate riguardo un fallo non concesso a centrocampo.

Tutto dipenderà da ciò che Maresca ha scritto nel referto arbitrale al termine di Parma-Milan. Un documento che il giudice Mastrandrea prenderà in considerazione, assieme probabilmente ai video dell’azione incriminata. Secondo Tuttosport pare che Ibrahimovic dovrebbe comunque cavarsela con una squalifica “soft”di una sola giornata.


Leggi anche:


Giudice Sportivo clemente con Insigne dopo Inter-Napoli

Il Milan ha fatto sapere che sarà pronto a fare ricorso ed appellarsi alla Procura federale in caso di squalifica dalle due giornate in su. In vista di un solo turno di stop invece il club non muoverà un dito, accettando di buon grado tale decisione.

Intanto arrivano le considerazioni ottimistiche di Tuttosport, che prende a riferimento un precedente della stagione in corso. L’episodio riguarda Lorenzo Insigne, capitano del Napoli, espulso anch’egli con un rosso diretto per frasi ingiuriose contro l’Inter.

Insigne espulsione
L’espulsione di Insigne (©Getty Images)

Lo scorso 16 dicembre l’Inter vinse lo scontro diretto con il Napoli per 1-0, grazie ad un calcio di rigore piuttosto netto realizzato da Lukaku. Ma dopo il fischio del penalty l’arbitro Massa decise di espellere senza giri di parole proprio Insigne, reo di averlo insultato.

Va a cag*** Massa!” – avrebbe gridato uno scontento Insigne dopo la decisione di assegnare il rigore ai nerazzurri. L’arbitro, udendo tale frase, non ha per nulla finto di non sentire, anzi, ha subito estratto il cartellino rosso. Nonostante la chiara ingiuria però, il Giudice Sportivo fu clemente nei confronti del capitano azzurro.

Solo una giornata di squalifica per Insigne, salvato in realtà dal referto di Massa forse non proprio certo dell’insulto subito. Gestualità plateale e espressioni irrispettose rivolte al direttore di gara” – scrisse l’arbitro nel referto, omettendo l’ipotesi di insulti o ingiurie vere e proprie.

Se anche il referto di Maresca sull’espulsione di Ibrahimovic, come appare chiaro, non parlerà di espressioni ingiuriose, allora lo svedese sarà ugualmente punito con un solo turno di stop.