Kalulu: “Milan sempre unito. Pioli? Vi spiego le sue qualità”

Kalulu soddisfatto del suo primo anno al Milan, mister Pioli gli ha dato fiducia e sente di poter migliorare ancora molto per il futuro.

Pierre Kalulu
Pierre Kalulu (©Getty Images)

È uno dei volti nuovi del Milan 2020/2021 e anche tra quelli che erano meno conosciuti, ma Pierre Kalulu ha fatto vedere di poterci stare nella squadra rossonera.

L’ex Lione si è dimostrato un giocatore duttile tatticamente, dato che sa agire sia da terzino destro che da difensore centrale, e con buone qualità. Essendo ancora giovane, ha notevoli margini di miglioramento. È alla prima esperienza in una Prima Squadra e dunque col tempo può certamente fare progressi. È già a un buon livello.


Leggi anche:


Kalulu felice al Milan

Kalulu ha rilasciato un’intervista a Milan TV e ha così esordito: «Il mio obiettivo principale in campo è quello di difendere nel migliore dei modi. Però sarebbe bello segnare un altro gol se possibile, spero di riuscirci. Credo che le mie prestazioni possano solamente migliorare. Quando si gioca ad alti livelli si impara sempre, si osservano nuove situazioni e si migliora. Io cerco sempre di progredire».

L’ex Lione è soddisfatto del suo primo anno in maglia rossonera: «Credo che la prima stagione sia ovviamente importante. È tutto nuovo, c’è un sapore speciale. Reputo positiva la mia prima stagione al Milan, perché ho avuto la possibilità di giocare. Sono stato utilizzato in due ruoli diversi e ho disputato match importanti. Ora devo solamente migliorare».

Kalulu vede un gruppo forte a Milanello: «La squadra ha dimostrato grande carattere sia in allenamento che in partita. Abbiamo mostrato forza di volontà. La squadra è molto unita, anche nei momenti difficili siamo uniti e superiamo le difficoltà.».

Stefano Pioli ha speso spesso elogi nei suoi confronti e il giocatore ne è felice: «Fa piacere che pensa questo di me. Credo che la qualità principale sia l’essere vicino ai calciatori. Non è facile essere vicino a tutti quando l’organico ha 23-25 giocatori, ma credo che lui lo faccia bene. È in grado di trasmettere la sua passione e le sue emozioni in campo e fuori. Ti aiuta ad avere fiducia in te stesso. Sa come dirci cosa si aspetta da noi e riusciamo a recepirlo molto bene».

Il Milan da tempo non vince a San Siro. Kalulu commenta: «È importante tornare a vincere in casa. Non è normale non vincere una partita casalinga da due mesi. Faremo di tutto per interrompere questo digiuno domenica. Sarà una partita dura, il Genoa è difficile da affrontare. Ma stiamo lavorando duro per tornare alla vittoria».