Futuro Donnarumma, il giornalista: “E’ uno stillicidio. Lo volevo al Milan fino al 2038”

Parla Carlo Pellegatti. Il noto giornalista ha mostrato tutta la sua delusione in merito alle voci su Donnarumma alla Juventus. Ecco le sue dichiarazioni

Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

 

Carlo Pellegatti, intervenuto sul proprio canale Youtube, ha parlato delle tantissime voci che vogliono Gigio Donnarumma lontano dal Milan. Il noto giornalista non vorrebbe vedere il portiere classe 1999 con la maglia della Juventus: “E’ uno stillicidio, per un mese parleranno del rinnovo di Donnarumma – afferma amareggiato Pellegatti -. Il Milan deve concentrarsi sul finale di campionato ma così non è facile”.

Proposta formulata dai rossoneri – “Il Milan che deve fare? Il club ha sottoposto un’offerta e aspetta – prosegue Pellegatti -. Le voci arrivano da Torino, dall’ambiente torinese. La situazione è davvero pesante, il tifoso che ama Gigio ha voglia di vedere una situazione finale, non un rinnovo tra 1-2 anni. E’ un problema per i nervi dei tifosi, che non riescono a gustarsi le sue prestazioni. Donnarumma è stato il migliore contro la Sampdoria e con il Parma.

Niente Juventus – “Parliamoci chiaro, se va all’estero sarebbe un dolore atroce, con la Juventus non ci sarebbe aggettivo per descrivere la delusione, sarebbe davvero insopportabile. Mi auguro che siano solo voci, abbiamo timore di perdere una figura come Donnarumma che volevamo con noi fino al 2038, quando avrà 39 anni. Mi ero illuso che fosse così

Scambio Romagnoli-Bernardeschi – “Per adesso il Milan non lo prende in considerazione”.

Leggi anche:


Raiola a Torino

Giornata complicata per il tifoso rossonero, con la mattinata che si è aperta con i principali giornali sportivi che tornavano ad accostare Donnarumma alla Juventus. Il blitz di Mino Raiola ha spinto molti quotidiani ad accostare l’estremo difensore del Milan ai bianconeri. E’ vero che la situazione rinnovo non si è ancora sbloccata ma la Juventus prima di poter affondare per Donnarumma dovrebbe riuscire a vendere Szczesny. Operazione, questa, al momento, per nulla semplice visto il periodo storico che stiamo vivendo. Inoltre, le big del calcio europeo non sembrano intenzionate ad investire su un nuovo portiere, che guadagna circa 7 milioni di euro netti a stagione.