Scambio Bernardeschi-Romagnoli: il Milan ha deciso

Nei giorni scorsi si è parlato del possibile scambio tra Milan e Juventus: sul piatto sono finiti Alessio Romagnoli e Federico Bernardeschi. Scambio, al momento, che non decolla. Ecco perché

 Federico Bernardeschi
Federico Bernardeschi (©Getty Images)

Il futuro di Alessio Romagnoli è tutto da scrivere. Il centrale ha un contratto in scadenza il prossimo 30 giugno 2022: ad oggi il Milan con il suo agente, Mino Raiola, non hanno approfondito il discorso, anche perché le priorità sono altre. Nei giorni scorsi molti media hanno riportato la presunta richiesta da parte dell’italo-olandese affinché il suo assistito firmi il prolungamento, più di sei milioni di euro. Richiesta che se confermata difficilmente porterà ad una fumata bianca.

Romagnoli potrebbe così lasciare il Milan la prossima estate qualora non dovesse arrivare il rinnovo. Il giocatore classe 1995 avrebbe mercato sia in Inghilterra, che in Spagna, ma non è da escludere una permanenza in Serie A. Il capitano rossonero, infatti, piace alla Juventus, che per portarlo a Torino, avrebbe messo sul piatto il cartellino di Federico Bernardeschi. L’esterno così come Romagnoli è gestito da Mino Raiola ed è dunque facile pensare che dietro a questa idea c’è proprio l’agente italo-olandese.

Entrambi i calciatori hanno un accordo, con i rispettivi club fino al 30 giugno 2022. Uno scambio permetterebbe chiaramente di mettere a bilancio un’importante plusvalenza. L’ostacolo maggiore è rappresenta dall’alto stipendio percepito da Bernardeschi, più di quattro milioni di euro netti a stagione. L’azzurro potrebbe cercare il rilancio in rossonero ma dovrebbe abbassarsi lo stipendio.


Leggi anche:


Niente scambio

La strada dunque, al momento, non appare percorribile. Il giornalista vicino al mondo Juve, Momblano, conferma che la trattativa non sta decollando, anche perché i rossoneri non avrebbero gradito l’inserimento dei bianconeri su Donnarumma. Come raccontato, Mino Raiola, si trova in Italia e nelle scorse ore è stato a Torino per parlare dei propri assistiti.

Il noto agente è atteso anche nel capoluogo lombardo per sigillare l’accordo tra Milan e Ibrahimovic. La firma dello svedese era attesa in questa settimana ma non è ancora arrivata. Il bomber si legherà al Diavolo per un ulteriore anno a cifre praticamente identiche a quelle percepite attualmente.