Serie A, lotta Champions: cosa succede se la Roma vince l’Europa League

Nella lotta Champions in Serie A che coinvolge anche in Milan, c’è un’altra variabile da considerare ovvero la possibile vittoria della Roma in Europa League. 

Roma Europa League
Roma in Europa League (Getty Images)

Mancano 8 giornate alla fine del campionato di Serie A 2020-21. Con l’Inter avviata alla conquista dello Scudetto, la lotta per la qualificazione alla prossime edizione di Champions League resta quantomai incerta con 6 squadre (Milan, Juventus, Atalanta, Napoli, Lazio e Roma) a contendersi una posizione dal secondo al quarto posto che garantisce l’approdo alla fase a gironi della competizione.

Quattro posti Champions, quelli riservati per ranking all’Italia, che potrebbero diventare cinque qualora la Roma dovesse vincere l’edizione in corso dell’Europa League. Di seguito vi spieghiamo cosa potrebbe accadere qualora Dzeko e compagni riuscissero a imporsi nella seconda competizione europea per club, un trofeo mai vinto da squadre italiane e sfiorato dall’Inter, sconfitta nella scorsa edizione dal Siviglia in finale.


Leggi anche 


Cosa succede se la Roma vince l’Europa League

Prima di analizzare le possibili combinazioni, una premessa è d’obbligo. L’Italia ha diritto, in base al ranking Uefa, ha sette posti complessivi nella prossima annata di coppe europee così suddivisi: 4 in Champions League, 2 in Europa League e 1 in Conference League, ulteriore competizione al via dal 2021-22.

Per regolamento,  i 4 posti in CL vanno alle prime quattro classificate in campionato, la quinta e la vincitrice della Coppa Italia accedono all’Europa League mentre la sesta (o la settima come vedremo) va in Conference.

Tomori
Fikayo Tomori in Roma-Milan (©Getty Images)

Come sappiamo chi vince l’Europa League accede di diritto in Champions se non già qualificata tramite il piazzamento in campionato.  Dunque, qualora la Roma dovesse farcela e arrivare oltre il quarto posto in Serie A, nulla cambia per le prime quattro con l’Italia che avrebbe ben cinque rappresentanti nella prossima edizione. Se invece la Roma trionfa in Europa League e arriva tra le quattro in campionato, le squadre italiane che accedono alla Champions resterebbero sempre quattro.

Dunque, in quest’ultimo caso, niente sconti o agevolazioni per l’eventuale quinta che andrà direttamente nella fase a gironi di Europa League insieme alla vincitrice della Coppa Italia o all’eventuale sesta se chi vince la CI arriva tra le prime cinque, scenario probabile vista l’attuale situazione in campionato. in questo caso andrebbe in Conference League, la settima della Serie A. Se quest’ultima dovesse essere la Roma vincitrice dell’Europa League allora si aprirebbero altri scenari con l’Italia che potrebbe portare 8 compagini nelle coppe europee.