Stipendio Mandzukic, a quanti soldi ha rinunciato a marzo

Mario Mandzukic ha deciso di rinunciare allo stipendio di marzo poiché infortunato, i soldi andranno a Fondazione Milan

Mario Mandzukic
Mario Mandzukic (©Getty Images)

Non è stata finora un’esperienza entusiasmante quella di Mario Mandzukic al Milan. L’attaccante è arrivato a gennaio da svincolato: Paolo Maldini e Frederic Massara hanno pensato che poteva essere l’innesto perfetto per puntare seriamente allo Scudetto. La sua esperienza e grinta avrebbero dovuto aiutare la squadra, in campo e non solo. Invece, per il croato sono stati mesi difficili e da due mesi è alle prese con un infortunio muscolare che lo tiene fermo ai box. Stefano Pioli spera di recuperarlo per questa volata finale: il suo supporto potrebbe essere necessario per la conquista della Champions.

Ieri però è arrivata una notizia molto importante in merito a Mandzukic. Il Milan, infatti, ha fatto sapere che l’attaccante ha deciso di rinunciare allo stipendio di marzo (mese che ha saltato completamente per infortunio). La società ha destinato questi soldi a Fondazione Milan. Un gesto veramente bellissimo e ben accolto da tutti, tifosi e non solo. Che ieri hanno riempito di post i social per omaggiare il croato. In molti si sono chiesto a quanti soldi effettivamente Mario ha rinunciato, e la cifra non è per nulla banale…


Leggi anche:


Mandzukic, quanto guadagna al Milan e rinnovo

Mandzukic ha deciso di rinunciare a 300mila euro, come riportato dal Corriere della Sera. Una parte di tifosi ha sottolineato come non sia una cifra influente per il calciatore, ma sono comunque tanti soldi e, soprattutto, non era tenuto a farlo. Ecco perché l’ex Juventus merita assolutamente gli elogi per quanto fatto, in particolar modo in questo periodo di incertezze su alcuni rinnovi a causa di richieste spropositate di tanti giovani. Un gesto che rende un po’ più umana la figura del calciatore, spesso messa sotto la luce dei riflettori in maniera negativa per i tanti soldi che guadagnano.

L’attaccante ha firmato un contratto col Milan di 6 mesi a 1,8 milioni. Ricordiamo che il rinnovo non è automatico – come qualcuno ha detto in tempi non sospetti – in caso di qualificazione in Champions. Ci sono degli obiettivi, ma a fine anno saranno le due parti a decidere se continuare insieme o meno. Chiaramente su questa decisione peseranno anche le condizioni fisiche di Mandzukic: se da qui alle prossime settimane dovesse avere una ricaduta, allora la conferma potrebbe essere bloccata. Se, invece, come ci auguriamo, Mario dovesse risultare decisivo per la qualificazione nell’Europa che conta del Milan, allora la situazione cambierebbe in toto.