Scamacca sotto esame in Milan-Genoa: il professore è… Ibrahimovic

Grande chance per Gianluca Scamacca di mettersi in mostra a San Siro, per cercare di confermare le ottime recensioni sul suo conto.

Gianluca Scamacca
Gianluca Scamacca (©Getty Images)

Le gambe non tremeranno, sia perché lo stadio sarà come al solito senza pubblico. Ma anche perché la personalità e la maturità sembrano essere le sue armi da sempre, fin da quando ha mosso i primi passi nel calcio che conta. Oggi Gianluca Scamacca è atteso dall’esame San Siro.

L’osservato speciale in casa Genoa sarà lui oggi, nel lunch-match contro il Milan. Il talentuoso attaccante romano, di proprietà Sassuolo, è infatti il calciatore da tenere d’occhio per la difesa rossonera per i suoi colpi impetuosi ed improvvisi. Ma anche per una questione di mercato, visto che il 9 rossoblu è sul taccuino del Milan da tempo.

Duetterà dal 1′ minuto con Mattia Destro, uno che nel 2015 sbarcò al Milan per diventare il nuovo bomber del futuro ma che risultò un flop. Colpa di un carattere altalenante e di certezze mai raggiunte. Tutto il contrario di Scamacca, che ha sempre dimostrato di sapere il fatto suo.

Per l’ex Roma e PSV arriva dunque un’altra prova del nove. Già domenica scorsa ha impressionato di fronte alla Juventus, segnando una rete all’Allianz Stadium. Sembra un caso ma in una settimana Scamacca affronta entrambe le squadre considerate in pole per ingaggiarlo l’estate prossima.


Leggi anche:


Ibrahimovic valuterà Scamacca dalla tribuna

Purtroppo non andrà in scena lo scontro diretto tra l’attuale leader dell’attacco del Milan ed il suo possibile successore. Zlatan Ibrahimovic è squalificato ed osserverà il giovane collega solo dalla tribuna. Ma il parere di Ibra sarà comunque importante.

I rossoneri cercano infatti un attaccante che, dal 2021-2022, possa affiancare e saper sostituire lo svedese (che compirà 40 anni a breve). E chi meglio di Ibrahimovic stesso potrà consigliare la dirigenza riguardo il suo futuro erede naturale?

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Scamacca ritrova il Milan dopo diversi mesi: l’unico incrocio è la gara dell’andata, pareggiata 2-2 a Marassi a dicembre scorso. In quell’occasione però il classe ’99 subentrò solo ad un quarto d’ora dalla fine e non ebbe modo di diventare protagonista.

Era infatti un periodo particolare per lui. Scamacca fu travolto dalle voci di mercato, la possibilità di trasferirsi alla Juventus a gennaio e anticipare il grande salto. Per alcune settimane mister Ballardini capì il suo stato d’animo e lo lasciò riflettere in panchina. Ma dopo il mercato di gennaio il giovane bomber si è chiarito le idee ed è tornato a fare sul serio.