Serie A, Highlights Milan-Genoa: gol e azioni salienti | Video

Milan-Genoa, gli highlights del match delle 12.30 della 31ª giornata di Serie A disputato domenica 18 aprile

Calhanoglu, Milan-Genoa
Calhanoglu, Milan-Genoa (©Getty Images)

Una partita di grande importanza per il Milan, che deve esorcizzare e tornare a vincere a San Siro. I due scontri diretti di oggi tra Napoli e Inter e tra Atalanta e Juventus potrebbero lasciar spazio ai rossoneri per la corsa Champions. Rimanere negli specchietti retrovisori dell’Inter e allungare su terza e quarta è l’obiettivo degli uomini di Pioli.

Un inizio a rilento da parte di entrambe le squadre, che durante i primi 10 minuti di gioco si studiano e non affondano. Il vantaggio del Milan arriva al 13″, ed è un fulmine a ciel sereno. Letteralmente al primo tiro verso la porta, i rossoneri vanno in vantaggio sugli sviluppi di un calcio piazzato. Theo Hernandez dai 20 metri prende in pieno la barriera, il pollone spiove dopo un rimpallo sui piedi di Rebic, che di prima intenzione infila Perin con un sinistro splendido di controbalzo, per l’1-0.

Occasione importante per Leao pochi minuti dopo, con il portoghese che da dentro l’area di rigore non riesce a calciare bene verso la porta, dopo un controllo difettoso.

Il Genoa recupera, e su un corner conquistato da Scamacca segna ancora Mattia Destro, che infila il Milan per la terza volta in due partite. L’1-1 del grifone arriva in un momento del match con il Milan in controllo, male la difesa rossonera in marcatura.


Leggi anche:


Milan-Genoa, il secondo tempo

Comincia bene il secondo tempo il Milan, che spreca però una clamorosa palla gol per il 2-1. Rebic non sfrutta infatti una palla vagante in area, e da pochissimi metri spara in curva, graziando Perin al 48″. Ancora una conclusione al 55″, sempre fuori dallo specchio, per i rossoneri dopo un bello scambio tra Saelemaekers Calhanoglu. Il turco non trova la porta con il sinistro, dopo l’appoggio di tacco del belga.

Anche il Genoa è propositivo nel secondo tempo, Scamacca al 60″ dopo una bellissima azione tutta di prima, mette a lato dai 25 metri. Altra occasione per il Milan dopo un minuto, con Kjaer che sfiora il gol con una bella inzuccata su corner. Triplo cambio al 62″ per Pioli. Si rivede Mandzukic, al posto di uno spento Leao, mentre Brahim Diaz prende il posto di Saelemaekers e Dalot quello di Kalulu. 

PER IL VIDEO CON I GOL DI MILAN-GENOA | CLICCA QUI

Al 68″ il Milan rimette la testa avanti proprio su corner, con l’autogol di Scamacca che si china sull’arrivo minaccioso di Mandzukic e mette dentro di testa, girato schiena, nella sua stessa porta. Ancora Rebic al 73″ si fa pericoloso con una bella zampata in area su cross di Calhangolu, Perin è posizionato bene e pare centrale.

Pazzesca doppia occasione per il Genoa al 87″. Donnarumma esce male su cross di Pandev, il pallone rimane in area e sul primo tiro di Masiello salva Kjaer a porta vuota. La seconda opportunità è sui piedi di Bherami, che a botta sicura si fa murare sulla linea da un miracoloso Tomori.

E’ l’ultimo brivido del match, il Milan torna a vincere a San Siro dopo quasi due mesi e mette in tasca tre punti pesantissimi, dopo aver anche sofferto nel finale.