Champions League: Real, City e Chelsea rischiano l’esclusione

Arrivano indiscrezioni clamorose sugli sviluppi della Champions Leagu attuale: Real, City e Chelsea rischiano subito l’esclusione

Guardiola
Josep Guardiola (©Getty Images)

Sono clamorose le indiscrezioni che stanno circolando in questi minuti sui social. L’ufficialità della fondazione della Superlega ha scatenato tutto il mondo del calcio. Che ha preso la notizia in maniera parecchio negativa. “Un atto criminale“, è stato definito addirittura da alcuni in Inghilterra, anche ex calciatori e dirigenti. La UEFA e la FIFA hanno preso una posizione netta e hanno confermato la “minaccia” presente nel comunicato esposto nel pomeriggio di domenica: le squadre partecipanti a questo nuovo torneo verranno escluse da tutte le altre competizioni e i calciatori non potranno andare in Nazionale.


Leggi anche:


Per “altre competizioni” si intende ovviamente anche la Champions League, e l’intervento potrebbe essere addirittura immediato. Stando infatti a come scrive The Athletic, il Chelsea, il Manchester City e il Real Madrid (tre delle dodici fondatrici della Super League), attuali semifinaliste dell’edizione in corso, rischiano già da adesso l’esclusione. Rimarrebbe fuori il Paris SaintGermain, uno dei club che ha rifiutato l’invito insieme alle tedesche (Bayern Monaco, Lisia e Borussia Dortmund).

Jesper Moller, un membro del comitato esecutivo dell’UEFA, all’emittente danese DR avrebbe detto: “Devono andarsene subito, e mi aspetto che ciò accada venerdì (ci sarà una riunione straordinaria del comitato esecutivo, ndr). Poi vedremo come concludere il torneo“.

Stando a quanto riportato da Fabrizio Romano, questa possibilità è sempre più concreta: la decisione verrà presa nei prossimi giorni dopo l’incontro con la squadra legale. Ceferin vuole cacciarli via il prima possibile, ecco perché ci sono probabilità che ciò accada davvero. Oltre a Real, City e Chelsea, sono coinvolte anche Arsenal e Manchester United, semifinaliste dell’Europa League.